Come la politica influenzerà il Forex nel 2019?

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 23-01-2018 8:57 Aggiornato il: 03-01-2019 13:31

Gli eventi politici hanno sempre impattato in misura rilevante sul mercato valutario e sul Forex Trading, e tutto lascia presagire che anche nel 2019 capiterà lo stesso. E, in tal senso, l’Italia non potrà che giocare un ruolo di rilievo, anche se in una maniera ancora non ben definibile.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

D’altronde, anche senza andare troppo indietro nel tempo, è palese come gli eventi politici abbiano influito in maniera inaspettata sui cambi valutari, e come non sempre si siano concretizzati nella maniera prevista. Qualche esempio?

Pur non ripercorrendo eventi troppo remoti, non possiamo non compiere un breve cenno alla Brexit del 2016: con la decisione di separare la Manica non solo fisicamente, quanto anche in termini di parziale sovranità comunitaria, si sono aperti importanti margini di interpretazione su quel che avverrà nel prossimo futuro a Londra e dintorni. E anche se per il momento i rischi di una hard Brexit si sono ridotti fortemente, ancora oggi non è possibile sapere quali sono gli effetti a lungo termine dell’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea. Nel breve periodo abbiamo assistito a una svalutazione concreta della sterlina, soprattutto nei confronti dell’euro, ma nel medio termine non è affatto detto che la sterlina sia necessariamente in sofferenza.

Nel 2019 che cosa possiamo attenderci? E in che modo la politica influenzerà i principali cambi?

Cominciamo da un breve sguardo a casa nostra. L’evento principale per l’eurozona è infatti proprio la tornata elettorale tricolore. Non c’è da stupirsi: l’Italia è la terza economia della zona euro, ma è l’osservato speciale tra le principali economie dell’area. E così, se le cose dovessero andare male (uno scenario di ingovernabilità, con un peso crescente delle forze populiste e anti-europeista), il rischio è che il mercato possa rispondere in maniera negativa. Peraltro, fermo restando che è molto difficile che dalle elezioni escano maggioranze solide, gli analisti si interrogano in che modo potranno rispondere i mercati in caso di vittoria del Movimento 5 Stelle: si tratterebbe di una “prima volta” per il movimento, e non è chiaro se i mercati risponderanno (come sostiene qualcuno) con un clima di preoccupazione e di scoraggiamento, o se invece vi possa essere un rilancio.

Altro evento che caratterizzerà il 2019, nella sua seconda parte, è rappresentato dalle elezioni politiche in Russia. Qui però le sorprese dovrebbero essere ben poche, visto e considerato che Putin ha scelto di ricandidarsi per un altro mandato (l’ultimo, secondo la costituzione russa attuale). Le sue possibilità di vittoria sono molto elevate, ma se dalle urne dovesse uscire un risultato diverso, le reazioni potrebbero essere inattese, con il rublo visto in deprezzamento.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTrade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Broker con più regolamentazioni
Copy trading
Segnali di Trading
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.