Doppio minimo istituzionale nel Forex

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 11-10-2011 7:06 Aggiornato il: 21-12-2020 9:45

trading_blog_2In analisi tecnica sono noti due dei pattern più classici del trading, ovvero il doppio minimo e il doppio massimo. Il primo annuncia ribassi, il secondo slanci rialzisti. A mio avviso è possibile parlare di un doppio minimo o di un doppio massimo anche della tabella delle opzioni. Ricordiamoci però che le opzioni binarie sono disponibili solo per i trader professionisti.

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € ✅ Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

Iniziamo con il doppio minimo istituzionale. L’approccio dei traders fondamentalisti all’analisi tecnica é sostanzialmente integrativo, infatti coloro che si affidano al peso economico delle contrattazioni utilizzano le figure tecniche al solo scopo di ottimizzare l’apertura delle posizioni e quindi l’entrata a mercato.

Tuttavia, anche l’analisi fondamentale sviluppa situazioni tipiche che si ripetono nel tempo con dinamiche costanti dei livelli di quotazione.

In effetti, succede spesso soprattutto nelle fasi ribassiste delle negoziazioni, dove il cot index registra la superiorità delle posizioni short dei large traders, di avere poco più di tre strike importanti nella chain delle opzioni vigente.

Queste tre opzioni vengono posizionate due sul versante put formando due robusti supporti e una sul fronte delle call a stabilire una resistenza di norma piuttosto debole. Statisticamente é deducibile che tale figura di investimento prepara un attacco al primo supporto con strike più alto venduto sul versante delle put.

Questo tentativo di rottura a volte non riesce subito generando per giorni un mercato laterale e solo in un secondo momento, a volte caratterizzato da una riduzione dei contratti dell’open interest della put con strike più alto, avviene la violazione che accelera la pressione ribassista in direzione dell’area di prezzo della put con strike più basso. Facciamo un esempio servendoci del software americano “Thinkorswim”.

Esempio:

Dati:

1)Cot Index ribassista

2)Opzione call 142       Open interest significativo (maggiore di 2000 contratti e 
                                          superiore agli altri strike)    
3)Opzione put  137       “
4)Opzione put  132       “

Il permanere di una siffatta strategia sull’ETF di eurodollaro produrrà il massimo profitto quando il sottostante (EUR/USD) segnerà una quotazione di 1,39-1,40, mentre svilupperà minusvalenze a partire dal livello di prezzo di 1,3180 (Upside Break-Even). Questo “doppio minimo”, disegnato dalle due opzioni put, dopo la rottura dello strike 137, spingerà il sottostante a livelli di prezzo che in un primo tempo possono anche violare al ribasso lo strike 132. La tendenza del prezzo poi, quasi sempre, evidenzierà un recupero  verso l’area di guadagno del derivato man mano che si avvicina la scadenza del titolo.

Come fare trading con il doppio minimo

Doppio minimo Forex

Il doppio minimo è una delle opportunità tecniche più gradite dai trader, perché permette di migliorare le proprie occasioni di individuare correttamente il punto di ingresso sul mercato. Si tratta dunque di un indicatore estremamente interessante che, sebbene debba essere utilizzato con altri indicatori che possano rendere più coerente il proprio trade, merita di essere approfondita in maniera più dedita.

Innanzitutto, sottolineiamo come il doppio minimo sia una figura tecnica che si forma nel grafico con un minimo, un ritracciamento e un nuovo minimo meno profondo, che apre la strada a inversione di tendenza. Sotto il profilo visivo, dunque, il doppio minimo e una W, con una punta che è tuttavia più corta dell’altra.

Chiarito cosa sia il doppio minimo, non ci rimane che comprendere per quale motivo sia cosi importante. Ma, in fin dei conti, ne abbiamo già parlato nelle righe che precedono: il doppio minimo è infatti un indicatore che può fornire un segnale di inversione di tendenza e allo stesso tempo rivela il punto più basso prima della risalita, che altro non e che il secondo minimo.

Insomma, grazie al doppio minimo il trader potrebbe potenzialmente comprendere quando comprare basso e vendere alto, andando a cogliere il risultato desiderato.

Naturalmente, le cose non sono cosi semplici. La forza del segnale dipende infatti sia dalle caratteristiche del doppio minimo sia da altri indicatori che dovrebbero essere osservati in maniera coerente con il doppio minimo.

Per  esempio, il doppio minimo ideale è quello in cui i due minimi sono ideali, un ritracciamento tra i due minimi sono nell’ordine del 15 – 20% e il secondo minimo e un po’ meno profondo del primo minimo.

Per quanto concerne invece le modalità di trading, se il trader vuole utilizzare questo segnale come ingresso sul mercato, potrebbe farlo long sul secondo doppio minimo, che in linea teorica dovrebbe rappresentare la scelta più redditizia, perché permette di incamerare più pip possibili, e accedere realmente alla prima occasione utile. In alternativa, si può entrare nel pullback, ovvero alla fine dell’ultima correzione, poco prima che il trend si sia stabilizzato.

Naturalmente, è anche possibile che si vada incontro a falsi segnali. Come avviene in qualsiasi condizione di analisi tecnica, infatti, quello che appare essere un doppio minimo potrebbe in realtà non esserlo e dunque rivelarsi un nulla di fatto.

Proprio per poter evitare i falsi segnali e consigliabile cercare di fare in modo che la decisione di investimento non sia basata solamente sul doppio minimo, ma sia basata invece su altri indicatori che possano operare in sinergia con il doppio minimo, andandone a confermare la validità.

Apri un conto di trading su eToro e sperimenta le tue strategie!

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.