Come utilizzare l’ADX nel trading forex

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 28-11-2014 0:37 Aggiornato il: 24-08-2016 16:02

La prima operazione che ogni buon trader deve compiere guardando un grafico è capire in quale direzione si sta dirigendo il mercato, ovvero se ci si trovi davanti ad una fase rialzista, ribassista, o laterale del mercato e quale forza essa abbia. Come sempre per stabilire questo dato fondametale ci viene incontro un indicatore detto ADX, Average Directional Index. Si tratta di un sistema di trading sviluppato da Welles Wilder che era stato creato appositamente per le commodities (materie prime) ma che è ritenuto adattabile anche all’analisi degli strumenti azionari, delle valute ed indici.

Questo indicatore di presenta graficamente con tre linee di colore differente (verde,blu e rosso) che curvano prendendo diverse direzioni, ma tutte e tre le linee si muovono all’interno di un range che va da 0 a 100.

Linea verde: questa linea rappresenta l’indicatore direzionale positivo (+DI) ovvero ci suggerisce qual’è la forza del prezzo al rialzo.

Linea rossa: questa linea rappresenta l’indicatore direzionale negativo (-DI) ovvero ci suggerisce la forza del prezzo, ma al ribasso.

Linea bianca: questa linea invece rappresenta il risultato dei movimenti delle altre due linee, quella verde e quella rossa.

adx

L’ADX è adatto a misurare la forza di un trend senza però fornire indicazioni sulla sua direzione. L’indicatore direzionale +DI ed il -DI completano il quadro fornito dall’ADX dandoci indicazioni anche sulla direzione del trend. Quindi mettendo insieme i dati forniti da questi tre indicatori si può conoscere sia il trend del mercato sia la sua forza. La linea dell’ADX è basata sul +DI e sul -DI nel senso che essa è data dalla differenza tra due minimi consecutivi con la differenza dei due massimi relativi.

Come si può utilizzare l’indicatore ADX?

In linea di massima quando l’ADX si trova sopra il valore di 30 ti trovi molto probabilmente davanti ad un forte trend, se invece si trova sotto il valore di 30 vorrà dire che il trend potrebbe essere debole o che ci si trova di fronte ad una fase laterale del mercato.

Ma se l’ADX si mantiene sopra il valore soglia di 30 allora puoi iniziare a capire come muoverti osservando il comportamento dei due indicatori direzionali, positivo e negativo.

Se +DI attraversa -DI dal basso verso l’alto si ha un segnale di entrata long sul mercato, mentre se accade il contrario ovvero +DI attraversa -DI dall’alto verso il basso si avrà un segnale di entrata short. Tutto questo però è possibile sempre considerando il valore dell’ADX, se questo si attesta su 30 allora si entrerà a mercato, se invece si trova al di sotto di questa soglia non si aprirà nessuna posizione a prescindere dai segnali offerti da +DI, e -DI.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Lascia un commento

Non ci sono ancora commenti

Puoi essere il primo a iniziare la conversazione

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.