Usa, Eurolandia ed euro-coin: una prospettiva macroeconomica

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 02-08-2010 6:53
In un periodo in cui le borse hanno un corso incerto, causato dai dati sull’andamento dell’economia, diventa essenziale avere notizie fresce e affidabili.  Ma qual è la situazione attuale?
La congiuntura: USA e EuroZona
L’evoluzione della condizione economica USA è l’elemento che più di altri ha influenzato l’andamento delle diverse piazze affari nel recente passato. Nell’ultima settimana di luglio i listini hanno subito, in un primo momento, una penalizzazione dal tasso di crescita del PIL americano al di sotto delle attese (2,4%) e in calo rispetto al trimestre precedente ma, successivamente, sono stati sostenuti dalla presenza di alcuni indicatori di segno positivo (diminuzione delle richieste settimanali dei sussidi di disoccupazione, ripresa del mercato immobiliare, ecc.). 
Per quel che riguarda l’Eurozona nel mese di luglio sono migliorate le previsioni sull’andamento dell’economia. L’indicatore di fiducia delle imprese mostra un aumento (da 0,40 a 0,66), così come il parametro del clima economico (da 99 a 101,3) e l’ottimismo dei consumatori (da – 17 a -14).
Approfondimento: l’€-coin
Il 30 luglio la Banca d’Italia ha diffuso i dati di un indicatore, l’€-coin, che fornisce in tempo reale una stima sintetica della congiuntura corrente nell’area euro. Nel mese di luglio l’€-coin, che segna quota 0,40%, ha mostrato un leggero ribasso rispetto ai mesi passati (vedi tabella 1) e confermerebbe il proseguimento della fase di espansione ciclica. Secondo la Banca d’Italia, che ha sviluppato l’indicatore, quest’ulteriore diminuzione è riconducibile all’andamento dei mercati finanziari ed azionari mentre una spinta al rialzo è esercitata dal commercio con l’estero e dall’attività manifatturiera. 
L’€-coin, pubblicato mensilmente da Bankitalia e dal CERP, è espresso in termini di tasso di crescita trimestrale del PIL depurato da componenti, quali stagionalità, errori di misurazione e volatilità di breve periodo, che possono condurre ad errori di valutazione. La stima dell’€-coin precede di alcuni mesi la pubblicazione del dato ufficiale della crescita del PIL ed è caratterizzato da buone proprietà anticipatrici che danno l’opportunità di segnalare, in anticipo, la dinamica di fondo dell’attività nell’area euro.
e_coin_dati_EG
Elisa Ghione


Vai alla home per saperne di più sul Forex Trading online

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

Non ci sono ancora commenti

Puoi essere il primo a iniziare la conversazione

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.