La presenza di garanzie collaterali e il ranking

Pubblicato da Luca M -
crescita_forex
Un aspetto rilevante dei prestiti obbligazionari è rappresentato dal grado di tutela degli investitori nell’ipotesi in cui il debitore si riveli insolvente ovvero non sia in grado di adempiere puntualmente i propri impegni. Con il termine ranking si intende appunto la “posizione” relativa di una data emissione obbligazionaria per quanto riguarda l’ordine di precedenza con cui i creditori verrebbero soddisfatti nel caso di un’eventuale liquidazione fallimentare. Sotto questo profilo, si possono distinguere le seguente fattispecie:
obbligazioni ordinarie: si tratta per così dire di titoli “normali” e complessivamente più frequenti. Non sono previste particolari tutele a favore e, in un’eventuale liquidazione fallimentare, vengono rimborsati insieme a tutti gli altri crediti chirografari.
Obbligazioni subordinate: secondo la definizione della Banca d’Italia, i prestiti subordinati sono “strumenti di finanziamento il cui schema negoziale prevede che i portatori dei documenti rappresentativi del prestito siano soddisfatti successivamente agli altri creditori in caso di liquidazione dell’ente emittente. I diritti dei titolari di obbligazioni subordinate vengono dunque soddisfatti con i fondi rimanenti dopo il rimborso di tutti i creditori garantiti e di tutti i creditori ordinari. All’interno della famiglia di tutte le obbligazioni subordinate, possono essere introdotti ulteriori livelli di precedenza, anche se la tendenza in atto è verso una maggiore semplificazione. Si distingue così talvo0lta fra senior subordinated bonds e junior subordinated bonds.

Obbligazioni ibride: si tratta di prestiti obbligazionari che associano caratteristiche tipiche degli strumento di debito ad altre tipiche degli strumenti azionari. Infatti, da un lato le obbligazioni ibride offrono agli investitori una remunerazione periodica a titolo di interesse, non danno diritti amministrativi ai loro possessori e presentano, nella maggior parte dei casi, una scadenza predefinita oppure una facoltà di rimborso anticipato su iniziativa del debitore, se irredimibili.


Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.forexguida.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.