Il FTSE/MIB

Pubblicato da Luca M -
borsa_tecnicaEsso è diventato il parametro di riferimento primario del mercato azionario italiano, rappresentando l’andamento di tutti i settori economici in cui può essere ripartita l’economia del Paese. Il FTSE/MIB si propone di misurare il valore delle principali 40 blue chips quotate su MTA e selezionate in base a:

–    Settore di appartenenza. L’indice mira a replicare la rappresentazione dell’intero mercato avvalendosi, a tale scopo, della Global Industry Classification Standard (GICS), evidenziante 10 comparti economici( beni di consumo discrezionale, beni di consumo di prima necessità, energia, finanza, sanità, industria, informatica, materiali, telecomunicazioni, servizi pubblici)
–    Capitalizzazione flottante: allo scopo di evitare un’eccessiva concentrazione della maggiori azioni e rappresentare equamente i settori economici sopra menzionati, a ogni titolo è posto un limite di peso pari al 15% della capitalizzazione totale dell’indice
–    Liquidità, stimata guardando al controvalore delle negoziazioni avvenute nei 6 mesi precedenti, turnover del flottante e numero di giorni di negoziazione
–    Capacità finanziaria. L’obiettivo è quello di selezionare le società economicamente, finanziariamente e matrimonialmente più stabili.

La selezione delle azioni secondo i criteri sopra riportati consente di osservare che l’indice si configura come un indice di prezzo parziale e continuo, in quanto è calcolato ogni 30 secondi sulla base delle quotazioni degli ultimi contratti conclusi. Siccome l’indicatore è divenuto il sottostante di strumenti derivati (futures, minifutures e opzioni), gli è stato attribuito valore base pari al prezzo di chiusura del suo predecessore (il MIB30) in data 27 ottobre 2003 (10.644 punti), mentre i valori storici sono calcolati fino al 31 dicembre 1997.
Inoltre è subordinato a due tipi revisione periodica:

–    Ordinaria, per aggiornamento della composizione (2 volte l’anno) e ribilanciamento (4 volte  l’anno)
–    Straordinaria, per definizione dei pesi a seguito di operazioni di capitale , variazioni sul flottante, ingresso (per fusione o nuova quotazione) o uscita di un nuovo/vecchio titolo.


Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.forexguida.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.