Riunione BCE 8 luglio

Pubblicato da Luca M -
flag_euroChe i tassi di riferimento rimarranno invariati lo sanno già tutti, ciononostante le attese per la riunione della Bce dell’8 luglio sono al solito elevate. Il meeting di inizio luglio arriva in un momento nel quale l’euro ha ritrovato una tonicità che lo ha allontanato dai minimi che avevano caratterizzato lo scorso mese, con la moneta unica sotto quota 1,20 nei confronti del dollaro.

Adesso si viaggia attorno a quota 1,26, nonostante il quadro macroeconomico dall’inizio della discesa dell’euro sia andato deteriorandosi, piuttosto che migliorare. Alle preoccupazioni per i debiti di molti Paesi dell’area euro si aggiungono dati negativi dal fronte della ripresa, anche da “insospettabili” come Stati Uniti e Cina.

Il timore numero uno di Francoforte resta, però la presenza di vere e proprie voragini nei conti pubblici di alcuni Paesi ed è per questo che alcuni analisti vedono spostato addirittura al terzo trimestre del 2011 il termine della politica del denaro facile, iniziata nel 2008. Di certo non è destinata a modificarsi a breve e, più che altro, dalla riunione dell’8 luglio ci si attende qualche informazione in più sul passo del rallentamento congiunturale nei prossimi mesi, peraltro già da tempo previsto dalla Bce per il secondo semestre del 2010.

Sul fronte dei prezzi, la flessione del tasso di inflazione annuo all’1,4% in giugno dall’1,6% del mese prima conferma che questo capitolo resta totalmente dominato dalle voci energetiche, mentre le pressioni interne sono sempre molto basse. Sicuramente ci si attende dal presidente dell’Eurotower, Jean Claude Trichet, maggiori dettagli sul programma di acquisto di bond pubblici dopo che a fine giugno è terminato quello di sostegno ai covered bond.


Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.forexguida.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.