Forex trading, è record di scambi in questa prima parte del 2018

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 01-03-2018 8:00 Aggiornato il: 28-02-2018 18:36

forexStando a quanto ci suggeriscono le più recenti rilevazioni, i volumi relativi alle contrattazioni valutarie sul Forex sono aumentati rapidamente dall’inizio di quest’anno. Uno sviluppo che è stato altresì alimentato dalle previsioni incentrate sull’evoluzione del dollaro statunitense, e che è stato accompagnato da un nuovo incremento della volatilità.

In altri termini, negli ultimi anni la volatilità dei cambi è crollata drasticamente, poiché i livelli record di liquidità forniti dalle banche centrali sul sistema finanziario hanno contribuito a “calmare” i mercati e hanno lasciato gli investitori con un minor margine di varietà usufruibile per poter ottenere profitto dalle valute oggetto di negoziazione.

Tuttavia, il continuo deprezzamento del dollaro avvenuto nel 2018, accelerato dai commenti del Segretario al Tesoro USA Mnuchin che hanno favorevolmente auspicato un dollaro ancora più debole, nonché i segnali che le banche centrali cominceranno a rimuovere gradualmente il loro stimolo monetario, hanno infiammato improvvisamente i mercati valutari. E, in tale ambito, anche le piattaforme di trading online hanno registrato un forte incremento dei volumi di trading a reddito fisso.

In particolare, secondo quanto affermano le statistiche curate da CLS, il volume medio giornaliero scambiato a gennaio sul Forex sarebbe salito a 805 trilioni di dollari, in crescita del 24% rispetto allo stesso periodo di un anno prima e del 15,6% rispetto a dicembre.

“Quest’anno abbiamo osservato un aumento consistente spinto dalla crescita della volatilità FX. Negli ultimi sei mesi del 2017 abbiamo assistito a una tendenza più ampia di aumenti su base annua, ma a gennaio il mercato è davvero decollato” – ha dichiarato David Puth, CEO di CLS.

CLS ha poi aggiunto che il trading ha ulteriormente accelerato agli inizi di febbraio, probabilmente sulla scia del fatto che il sell-off azionario iniziato a fine gennaio ha favorito ancora di più la volatilità. Nel dettaglio, dal 5 febbraio all’8 febbraio, i volumi sono aumentati di un ulteriore 14% rispetto ai numeri di gennaio a 2.054 trilioni di dollari, ha detto ancora CLS. Le oscillazioni del mercato valutario, tuttavia, sono state molto più misurate rispetto alle azioni, con una volatilità ancora al di sotto dei livelli medi a lungo termine.

Peraltro, anche Thomson Reuters ha dichiarato che i volumi degli scambi FX sulle sue piattaforme hanno raggiunto il livello record a gennaio, ovvero nel primo mese successivo all’introduzione della MiFID II. I volumi medi giornalieri hanno superato i 432 miliardi di dollari a gennaio rispetto a una media di oltre 407 miliardi di dollari, ha precisato la società.

Le nuove regole europee, progettate per aumentare la trasparenza del mercato, hanno anche spinto i volumi di negoziazione del reddito fisso elettronico. MarketAxess, una delle piattaforme di trading online più importanti, ha detto che a febbraio i volumi medi giornalieri di scambi hanno raggiunto i 7,3 miliardi di dollari, il 22% in più rispetto all’anno precedente.

Chiarito ciò, è palese come l’incremento della volatilità dovrebbe essere accolto con favore dagli operatori e dalle banche di investimento, che possono guadagnare di più quando i prezzi oscillano in maniera più ampia. “Gennaio è stato un mese particolarmente attivo perché era l’inizio della prossima fase del deprezzamento del dollaro”, ha precisato il responsabile delle valute e dei mercati emergenti dell’EMEA, Stephen Jefferies, riferendosi poi come ulteriore fattore di spinta ai verbali della riunione europea Banca centrale, che hanno sollevato la speculazione di inasprimento monetario nella zona euro.

Tuttavia, Jefferies ha anche osservato che la volatilità della coppia di valute più scambiata al mondo, l’euro / dollaro, rimane al di sotto della media a lungo termine anche dopo il recente sviluppo.

Vai alla home per saperne di più sul Forex Trading online

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

No Comments so far

Jump into a conversation

No Comments Yet!

You can be the one to start a conversation.

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.