Lo yuan è sempre più importante, ma il dollaro rimane leader

Pubblicato da Roberto Rais -

Lo yuan non toglierà presto il ruolo di leader monetario globale al dollaro statunitense, ma è evidente quanto la moneta cinese sia sempre più importante sulle riserve globali e sul commercio internazionale.

Negli ultimi mesi molti analisti hanno discusso del fatto che il dollaro statunitense stesse perdendo il suo predominio come valuta di riserva mondiale, indebolendosi poi fortemente nelle ultime settimane. Tuttavia, gli stessi osservatori hanno sostanzialmente respinto l’idea, dicendo che non ci sono alternative praticabili al dollaro al momento, e che i suoi due concorrenti più vicini – l’euro e lo yuan cinese – hanno difetti non marginale.

In questo trio, però, lo yuan cinese è destinato ad acquisire maggiore importanza, e in effetti il suo utilizzo a livello globale è gradualmente aumentato a causa della crescente influenza economica del Paese. Fattori come la guerra tecnologica sempre più accesa tra gli Stati Uniti e la Cina, così come la crescente influenza di Pechino in tutte le macro aree del mondo, sono elementi cruciali per il predominio dello yuan.

Ora, mentre Cina e Stati Uniti continuano a lottare in un clima di tensione crescente, è evidente che tali evoluzioni si stiano riversando con incisività nella sfera tecnica e finanziaria, andando a spingere Pechino verso l’internazionalizzare del renminbi. La valuta è già oggi ora la sesta moneta più usata nei pagamenti internazionali, ed è fruita per regolare circa il 20% del commercio cinese. Misurata in termini di importanza economica, però, la valuta cinese è attualmente sottorappresentata, e questa situazione non può che essere destinata a cambiare nel tempo. Anche la quota del RMB nelle riserve mondiali è aumentata – dall’1% nel 2016 all’attuale 2% circa, secondo i dati del Fondo monetario internazionale.

A ciò si aggiunga infine che Cina e Russia si sono sostanzialmente “alleate” per ridurre la loro dipendenza dal dollaro americano. Secondo l’ultimo rapporto annuale della Banca di Russia, il Paese ha aumentato la quota dello yuan nelle sue riserve – da oltre il 2% nel 2018 a oltre il 14% nel 2019. Nello stesso periodo ha anche ridotto la sua quota di dollari USA da circa il 30% al 9,7%.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.forexguida.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.