Forex Euro, BCE come previsto: no ritocco tassi, ma apertura a nuovi interventi

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 25-07-2019 21:54
Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central!  Provo adesso >>

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central! Provo adesso >>

Si conclude con lo scenario “centrale” l’ultimo meeting, quello odierno, della Banca centrale europea, con l’istituto di Mario Draghi che non ha tagliato i tassi di interesse, ma che apre a un ruolo da colomba ancora più spiccato. Il numero 1 dell’Eurotower, prossimo al fine mandato, ha infatti affermato che i tassi rimarranno ai livelli minimi per un periodo più lungo, non escludendo pertanto che posano scendere più in basso. Non solo: Draghi ha anche anticipato di essere pronto a mettere in campo altre misure, come un nuovo quantitative easing per spingere l’inflazione europea, ora ben sotto il target.

Tassi invariati ancora a lungo

Andiamo con ordine. La Banca centrale europea ha innanzitutto ufficializzato che lascerà i tassi di interesse all’attuale livello (il tasso principale è 0%, quello sui prestiti marginali è allo 0,25%, quello sui depositi è a – 0,40%), o inferiori, almeno fino alla prima metà del 2020 e, comunque, per tutto il tempo necessario. Lo scopo è ovviamente quello di utilizzare tale strumento per poter far risalire l’inflazione, in uno scenario di azione di tali tassi bassi più esteso di quanto si potesse anticipare qualche mese fa.

L’attenzione si sposta a settembre

L’attenzione dei mercati è ora incentrata alla prossima riunione di settembre. Gli analisti sono infatti oramai convinti che ci sarà un qualche intervento da parte di Mario Draghi entro il suo termine di mandato, a fine ottobre, e dunque entro l’arrivo di Christine Lagarde. A questo punto è settembre il mese più gettonato per l’azione. Ma quale sarà questo intervento?

Forse qualcosa si capisce dando un’occhiata alla nota della Bce, che si dice determinata ad agire qualora le prospettive di inflazione nel medio termine continuino ad essere inferiori al proprio obiettivo, vicino al 2%, nel medio periodo. Il consiglio di politica monetaria della Bce ha poi ribadito di voler ricorrere a tutti gli strumenti per poter raggiungere l’obiettivo, dando mandato ai comitati dell’Eurosistema di esaminare le opzioni sul tavolo, rafforzando la forward guidance, ovvero le indicazioni per le future traiettorie dei tassi, e sistemi che possano proteggere le banche dagli effetti negativi dei tassi negativi (cioè, caricare i depositi delle banche a diversi livelli di tasso a seconda del loro importo).

Evidentemente, il cenno che solleva più desideri è quello di un nuovo quantitative easing, che torna a profilarsi all’orizzonte…

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 250 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
IG Markets Deposito: 0€
Licenza: FCA / CONSOB
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Lascia un commento

Non ci sono ancora commenti

Puoi essere il primo a iniziare la conversazione

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.