Come scegliere le coppie di valute

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 04-06-2022 20:05

Il dollaro USA è coinvolto in circa l’89% degli scambi di valuta, e le coppie di valute che coinvolgono il dollaro USA e qualche altra valuta di una grande economia sviluppata sono chiamate major. Ci sono sette coppie di valute principali. Diamo un’occhiata a ciascuna di esse in modo che tu abbia familiarità con ciò di cui le persone parlano quando menzionano le major. Una coppia di valute principali può essere una qualsiasi delle seguenti. 

EUR/USD 

La coppia di valute Euro e Dollaro USA è la più popolare e ampiamente scambiata delle major. L’euro è stato introdotto nel 1999, ed è una valuta relativamente forte che rappresenta tutti i principali Paesi europei che fanno parte dell’Unione Europea. 

Quando si tratta di questa coppia di valute, si vuole guardare le mosse della Banca Centrale Europea o BCE, e anche la Federal Reserve degli Stati Uniti. Naturalmente, in qualsiasi delle major, si sta andando a guardare le mosse della Federal Reserve degli Stati Uniti. 

La più grande forza di questa coppia di valute dal punto di vista di un piccolo trader al dettaglio è che si tratta di un’attività finanziaria altamente liquida che spesso ha una volatilità sostanziale. Negli ultimi anni, la volatilità e la grandezza dei movimenti (in media) sono un po’ diminuiti, ma si tratta ancora di un movimento medio di 200 pip piuttosto forte. Dal momento che questa coppia di valute è così liquida, entrare e uscire dai trade velocemente non sarà un problema. Questa coppia di valute è certamente una buona scelta per i principianti, o per un trader di qualsiasi livello. 

USD/JPY 

Questa è la coppia di valute dollaro statunitense e yen giapponese. Il Giappone non è proprio il monolite che era negli anni ’80, quando tutti pensavano che il Giappone avrebbe conquistato il mondo intero economicamente, ma il Giappone mantiene ancora una grande e potente economia dominata da aziende ben note come Toyota, Subaru e Sony, tra le altre. Un fattore importante quando si considera questa coppia di valute è il fatto che il Giappone rimane una delle più grandi nazioni esportatrici del mondo. Questo significa che è una valuta frequentemente scambiata e altamente liquida, perché tutte queste esportazioni significano che la gente deve convertire continuamente dollari in yen e viceversa. Il tasso d’interesse è basso, il che rende anche questa coppia di valute più attraente da tenere per periodi di tempo più lunghi. 

GBP/USD 

Come abbiamo detto sopra, nonostante sia un membro di lunga data dell’Unione Europea, la Gran Bretagna ha mantenuto la propria valuta piuttosto che adottare l’Euro nel 1999. Ora che la Gran Bretagna potrebbe uscire dall’Unione Europea, nel bene e nel male, questo probabilmente significa che la sterlina britannica è qui per rimanere nel prossimo futuro. La Brexit potrebbe introdurre molta volatilità in questa coppia di valute, e in effetti, in qualsiasi coppia di valute che coinvolge la GBP, e quindi i trader potrebbero voler prestare attenzione ad essa almeno per il prossimo futuro. Anche dopo che la Brexit sarà finalizzata, se mai lo sarà veramente, allora è probabile che venga introdotta una certa volatilità extra nei movimenti di prezzo delle coppie di valute GBP. Che ciò sia a favore o contro la GBP, non è una questione rilevante per il trader Forex. Non stai favorendo una valuta piuttosto che un’altra perché ti piace, stai scegliendo le valute in base a ciò che funziona in un determinato trade. 

USD/CHF 

CHF è il simbolo del ticker (per usare un’analogia azionaria) per il franco svizzero. La Svizzera è un altro paese che mantiene la propria valuta, e data la forte presenza bancaria della Svizzera, è una valuta importante nonostante le dimensioni relativamente piccole del paese e della sua economia. I trader considerano il franco svizzero una valuta importante in tempi di problemi economici, o quando c’è una crisi internazionale. Quando ci sono problemi internazionali, nella maggior parte dei casi, ci si può aspettare che il franco svizzero aumenti rispetto al dollaro americano perché la domanda del franco aumenta quando la gente cerca un posto relativamente sicuro dove mettere i propri soldi. Quindi, se c’è una crisi economica che vi capita, ricordate questo e puntate sul franco svizzero contro il dollaro. In tempi di incertezza, recessione economica o crisi, il franco svizzero può anche fare bene contro diverse altre valute come lo yen giapponese. 

USD/CAD 

Anche se il Canada ha una popolazione relativamente piccola rispetto all’Unione Europea, al Giappone e agli Stati Uniti, la sua economia gode di un’importanza enorme perché condivide il confine con gli Stati Uniti, e una grande quantità di scambi commerciali avviene tra i due paesi. Il Canada ha molte risorse naturali che esporta, come il petrolio, il gas naturale e il legname, il che lo aiuta ancora una volta a mantenere un livello esagerato di importanza nel mondo dell’economia e nel commercio di valuta. A causa della sua relazione diretta con gli Stati Uniti, la coppia di valute USD/CAD può essere un buon affare, anche se non gioca un ruolo così grande nei mercati come la coppia di valute EUR/USD. Quando le relazioni tra Canada e Stati Uniti sono buone, la volatilità può diminuire per questa coppia di valute. Quando ci sono delle difficoltà, questo può portare ad un aumento della volatilità rendendola più attraente per il commercio. Il Canada ha grandi esportazioni di carbone, alluminio grezzo, minerale di ferro, oro e rame. Quindi, per avere un’idea di come il movimento del dollaro canadese possa essere in tendenza rispetto ad altre valute, si potrebbe voler vedere se i prezzi di queste materie prime sono in aumento o in diminuzione. Dato che il Canada esporta questi materiali, questo significa generalmente che l’aumento dei prezzi delle materie prime è positivo per la valuta canadese. 

AUD/USD 

L’Australia è un’economia diversificata e molto moderna, ma come il Canada, le sue fortune economiche sono spesso influenzate pesantemente dall’esportazione di risorse naturali. Quando si tratta dell’Australia, è bene prestare attenzione al minerale di ferro e ai metalli delle terre rare, insieme al carbone. Quando i prezzi delle materie prime sono in aumento, le fortune dell’Australia sono spesso in aumento, ma quando sono in calo, le fortune dell’Australia stanno probabilmente scendendo anch’esse. Quando fai trading su qualsiasi coppia di valute che coinvolge il dollaro australiano, vorrai guardare i prezzi delle varie materie prime, ma soprattutto del carbone e del minerale di ferro, per vedere come stanno andando. L’Australia esporta anche grandi quantità di oro, petrolio e grano. Quindi i movimenti di prezzo favorevoli per queste materie prime possono mettere il dollaro australiano in una posizione per salire contro altre valute. 

NZD/USD 

L’ultima delle major è la coppia di valute tra il dollaro neozelandese e il dollaro statunitense. L’economia neozelandese non è così grande come le altre che abbiamo considerato, ed è altamente dipendente dal turismo e dall’esportazione di prodotti agricoli. È uno dei principali esportatori di prodotti lattiero-caseari, così come di agnello e altre carni. Se i prezzi dei prodotti lattiero-caseari stanno aumentando sui mercati delle materie prime, questo può essere di buon auspicio per qualsiasi coppia di valute che coinvolge il NZD. 

Cross

Se il dollaro USA non è nella coppia di valute, queste sono chiamate croci. Ci sono incroci per ciascuna delle valute delle principali economie, come l’euro o lo yen giapponese. Le maggiori godono del più alto volume di scambio e sono quindi le coppie di valute più liquide che puoi scambiare, ma ci sono diversi incroci che hanno anche un alto volume di scambio, e quindi possono essere buoni da scambiare pure. 

Per prima cosa, diamo un’occhiata ad alcuni dei cross dell’euro. 

-EUR/JPY: come si può immaginare, ci sono molti scambi tra queste due grandi economie. Di conseguenza, questa può essere una buona coppia di valute da scambiare. Quando le esportazioni sono a favore, il Giappone potrebbe avere un vantaggio, in particolare quando si considerano i componenti elettronici. 

-EUR/CHF: Questa è la coppia di cross tra l’euro e il franco svizzero. La cosa da cercare qui è la situazione economica generale e se ci sono tensioni internazionali. In generale, se la gente sta cercando un rifugio sicuro per i propri soldi, il franco svizzero lo sarà. Quindi, quando i tempi sono duri, si potrebbe cercare una maggiore volatilità con questa coppia di valute, e si potrebbe anche cercare un aumento del valore del franco svizzero contro l’euro. 

-EUR/GBP: Questa è certamente una coppia di valute da tenere d’occhio con la mossa pendente della Brexit, non importa come andrà a finire. Se la situazione è vista favorevolmente in termini di Unione Europea, allora certamente l’euro aumenterà di valore contro la sterlina britannica. Nel prossimo futuro, almeno, la sterlina britannica probabilmente diminuirà di valore contro diverse valute principali, anche se nel tempo, questo probabilmente si stabilizzerà, e una volta che le cose si sistemeranno, la sterlina britannica probabilmente aumenterà di valore. Ma per ora, cerca di essere il membro più debole di una coppia di valute con un altro grande paese. 

-AUD: Il dollaro australiano è anche un buon cross da guardare quando si scambia con lo yen giapponese, il dollaro neozelandese, l’euro, il dollaro canadese e anche contro lo yuan cinese. La cosa principale da guardare quando si tratta del dollaro australiano è guardare cosa esporta l’Australia e chi importa da essa. Quando i prezzi delle materie prime sono in aumento, questo è qualcosa che favorirà il dollaro australiano contro le valute di quei paesi che importano grandi quantità di materie prime dall’Australia. La Cina è una grande considerazione qui. 

-Yen giapponese: Qualsiasi coppia trasversale che coinvolge lo JPY sarà importante. Il punto chiave dei dati per il Giappone è ricordare che il Giappone ha poche (se non nessuna) risorse naturali, ma sta per importare un gran numero di materie prime dal momento che ha una fiorente attività di esportazione di beni manifatturieri importanti come le automobili. Pertanto, l’aumento dei prezzi delle materie prime può essere qualcosa che danneggia la valuta giapponese, mentre il calo dei prezzi delle materie prime potrebbe aiutarla, in quanto ciò significa che l’acciaio nelle automobili Toyota e Nissan costerà meno alle aziende giapponesi, e porterà ad un aumento delle vendite in tutto il mondo. 

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.