Supporti e resistenze (riepilogo)

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 11-10-2010 9:59

trading_blog_2Iniziamo questa nostra nuova settimana riepilogando sull’ interpretazione e l’uso della tabella delle opzioni.

Nel 95% dei casi sia le opzioni calls che le opzioni puts sono vendute e solo in rarissime situazioni sono comprate.

L’acquisto di calls e puts sono eventi rari, vi anticipo soltanto che le opzioni puts sono acquistate se il prezzo è sopra la quotazione del sottostante, mentre le opzioni calls sono acquistate se il loro prezzo è sotto la quotazione del sottostante.

 

Al momento, quello che é fondamentale aver  chiaro é che le opzioni puts generano unsupporto quando livelli copiosi di open  interest sostano su livelli di strike sotto la

quotazione attuale dell ‘euro-dollaro . Al contrario, le opzioni calls generano livelli di resistenza quando molte unità di open interest sostano su livelli di strike che sono situati sopra l’ attuale quotazione dell’euro-dollaro.

 

Pertanto, l’uso della tabella diviene un utile strumento per capire dove e a che quotazione é ragionevole ormeggiare le nostre posizioni: eviteremo ad esempio di andare long nei pressi di uno strike saturo di contratti sopra il sottostante, perchè molto probabilmente quella sarà l’area dove gli istituzionali andranno giù “secchi” shortando sul forex per portarsi via anche il guadagno sulle opzioni.

 

Diametralmente sbagliato sarebbe il caso in cui andassimo corti nei pressi dell’ area di prezzo  equivalente allo strike di una put con grosse unità di open interest sotto il sottostante. Quella infatti, sarà una zona di sbarramento del prezzo che gli istituzionali difendono. Domani conto di completare il discorso parlando dell’ acquisto di calls e puts presentanovi un software che vi darà in tempo reale le quantità di volume e open interest sui singoli strike.

 

Appuntamento a domani su forexguida.com

Vai alla home per saperne di più sul Forex Trading online

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

6 Comments so far

Jump into a conversation
  1. Stefano
    #1 Stefano 11 ottobre, 2010, 20:31

    Ciao Vince, ho avuto modo solo a quest’ora di poter leggere il tuo post, che come al solito è molto interessante, anzi ti dirò che questo riepilogo mi ha diradato un banco di nebbia che ancora avevo nel mio tormentato “cervellino”. L’ho trovato più esplicativo dei tre articoli precedenti, mi è subito venuto in mente un mio vecchio insegnante di scuola che mi diceva: “Hai studiato bene, ok allora fai un riassunto scritto e vedrai che tutto ti sarà molto più chiaro” aveva ragione caz….pita!!

    Aspetto con grande curiosità la presentazione del software.
    Considerando che gli Americani sono sempre avanti una spanna, considerando la tua preparazione e considerando la mia voglia di emergere (è quasi 5 anni che faccio trading sul forex e vorrei cominciare a salire qualche gradino) sarà senz’altro un’altra informazione di grande valore.
    Ciao a domani

    Reply this comment
  2. Vincenzo Augello
    #2 Vincenzo Augello 12 ottobre, 2010, 05:42

    Ciao Stefano, oggi stesso dirò’ come scaricare il programma , poi vedrai che spiegandone il funzionamento tutto sarà sempre più chiaro. E’ necessario comunque un po’ di tempo per prenderci confidenza e fare esperienza.

    Reply this comment
  3. Michele
    #3 Michele 15 ottobre, 2010, 14:39

    ciao Vincenzo trovo molto interessante la tua spiegazione sulle opzioni che danno un buon segnale di resistenza e supporto , il 14 ottobre su eur/usd abbiamo visto cosa è successo …si è verificato, quello ,che da un ‘attenta analisi della tabella su optionetics ci si poteva aspettare, mi sono pero’ trovato un po’ in difficolta’ sull ‘orario di chiusura delle opzioni… mi sai dire a che ora italiana viene chiuso il mercato fxe in modo da poter prevenire salti di prezzo all’ultimo momento grazie e buon week end

    Reply this comment
  4. Vincenzo Augello
    #4 Vincenzo Augello 15 ottobre, 2010, 17:37

    Ciao Michele, il mercato delle opzioni segue l’orario di borsa americano, pertanto con l’ora legale alle 23 (ora italiana) si chiudono le contrattazioni delle opzioni.
    Ti consiglio di scaricarti il software su http://www.thinkorswim.com di cui ho già parlato in altri post. E’ spettacolare ed estremamente utile al riguardo. Con thinkorswim puoi accorgerti in tempo reale dei movimenti sui volumi e open interest che preannunciano i range di operatività. Optionetics é sempre in ritardo di 24 ore, ricordalo.., anche se é sufficientemente indicativo. Per questo motivo già oggi ti sarai acoorto che é sparita la tabella che scadeva il 15 ottobre , mentre su thinkorswim é ancora viva la contrattazione. Un ultima cosa: qualche giorno prima della scadenza inizia a studiarti la tabella del periodo successivo ed avere cosi un idea a più ampio raggio del mercato che dovrai affrontare..Ciao grazie del tuo intervento.

    Reply this comment
  5. Michele
    #5 Michele 17 ottobre, 2010, 11:38

    ciao Vincenzo, quindi il 15 ottobre alle 23 ora italiana era l’ultima ora di contrattazione , ho notato che il prezzo spot differisce un po’ da quello fxe, quindi ovviamente dobbiamo considerare il valore di prezzo delle opzioni quando definiamo un probabile supporto o resistenza ? grazie ancora per la tua pazienza …il sito thinkorswim è davvero molto interessante buona giornata

    Reply this comment
  6. Vincenzo Augello
    #6 Vincenzo Augello 17 ottobre, 2010, 17:46

    Ciao Michele, allora , la corrispondenza tra prezzo fxe e prezzo spot come probabili supporti o resistenze non é il caso di considerarli “al pip”, quindi non ha importanza se troverai qualche discrepanza tra prezzo spot ed prezzo fxe. Il valore del prezzo del mercato delle opzioni al contrario indica un’ area che devi essere in grado di capire se é di resistenza o di supporto.
    Ciao Michele, grazie per il tuo intervento, spero di essere stato chiaro.

    Reply this comment

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.