Scalping e cot index

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 15-10-2010 8:54 Aggiornato il: 01-02-2016 19:57

trading_blog_2Tradare avendo come punto di riferimento il cot index non significa ignorare il trading intraday. Sfatiamo un luogo comune: non necessariamente l’uso del cot implica operazioni a medio e/o lungo termine.

Al contrario, anche per lo scalping é consigliabile seguire gli istituzionali approfittando magari dei mercati laterali. Essere in sintonia con i large traders ci permette di recuperare un trade qualora dovesse  ritracciare.  Scalpare in maniera diversa significherebbe a mio avviso essere soggetti ad un doppio rischio, quello insito nel trading stesso e quello di andare in senso contrario al trend.

A questo punto ricordo brevemente che la  “dottrina” é ormai pacifica nel considerare scalping le operazioni di brevissimo termine aperte e chiuse nello spazio anche di 30

secondi. Queste operazioni portano un profitto di pochissimi ticks reiterato molte volte.

Dunque gli scalper sono trader di brevissimo termine e la loro operatività  non é adatta ai deboli di cuore; per avere profitti facendo scalping é necessaria una  mente lucida,

fredda e preparata; l’alto numero di lotti con cui si trada per fare un guadagno adeguato può esporci ad un rischio maggiore.

Un modo per scalpare é quello di aspettare il break out di prezzo della candela precedente (se usate candesticks). In sostanza se scalpiamo al rialzo bisogna attendere che una

candela  superi il prezzo di chiusura della candela precedente aprendo la posizione e cercando di chiuderla subito dopo 5/6 ticks.

Al contrario, in caso di scalping ribassista si apre la posizione dopo che una seconda candela abbia rotto il minimo di chiusura della candela precedente. Sia nello scalping

ribassista che rialzista il timeframe é a 15 minuti o anche meno. Potete verificare che ogni volta che il prezzo viola quello del grafico orario precedente avviene un incremento positivo o negativo della quotazione in relazione al fatto se siamo long o short.

E’  opportuno cimentarsi in operazioni simulate per un certo periodo di tempo prima di sperimentarle sul mercato reale.

Buon weekend a tutti.

Appuntamento a lunedi su forexguida.com

 

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.