Il sentiment negli scambi di valuta

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 01-11-2011 8:57

trading_blog_2Tutti sono in grado di intuire che la traduzione italiana della parola sentiment é sentimento, e ad una primo esame interpretativo il significato potrebbe essere fuorviato dalle mille sensazioni della vita di ogni giorno o da una sorta di stato emozionale che si impadronisce della nostra psiche. Dal mio punto di vista , avendo sempre considerato le transazioni finanziarie come un’affascinante disciplina ed una difficile arte, sono favorevole ad un tentativo di esegesi che non trascuri anche una riflessione psicologica dei fenomeni che il sentimento provoca.

 

 

In effetti, il sentiment é uno stato psicologico degli investitori che  influenza l’andamento dei prezzi e dei volumi delle contrattazioni,in cui si definisce il livello delle aspettative degli operatori, evidenziando momenti di euforia o di tensione.Non é difficile fare un esempio; il 27 di ottobre scorso si é tenuto un delicato vertice europeo dove si sono disposte importanti misure per tentare di arginare la crisi del debito sovrano.L’appuntamento é stato oggetto di rinvii ed incertezze sui contenuti, ma alla fine l’esito conclusivo corredato e amplificato da moltissima pubblicità sui giornali,in televisione e siti internet ha infuso ad un gran numero di traders un ottimismo tale da trascendere ogni valutazione tecnica dei provvedimenti.

 

Di fatto, l’entusiasmo ha sostenuto l’euro nei confronti del dollaro che in poche ore ha guadagnato oltre 200 ticks.In questo caso le emozioni vengono direzionalmente condivise, cala l’attenzione razionale e l’impulsività comune  della massa degli operatori diventa un propellente formidabile agli acquisti. Humphrey B.Neil nel 1954 in “the Art of Contrary Thinking” scriveva: “Quando tutti la pensano allo stesso modo è probabile che siano tutti in errore”. Cosa voleva dire con questa affermazione ? forse che bisogna cercare di non farsi condizionare dall’opinione dominante nel prendere le proprie decisioni d’investimento? ma allora come si fa a misurare la tendenza emotiva negli scambi di valuta ?

 

per me, con una sorta di “contrarian analysis”, deducibile dallo studio dei derivati, dei futures e dei preziosi rapporti del CFTC. Dunque, lasciamo stare le emozioni, dimentichiamo le sensazioni,gli intuiti, non diamo retta ai rumors e alle cosiddette indiscrezioni confidenziali, decidiamo bene invece il tempo dell’operazione che é parte del sentiment e spesso decisivo.

 

Il timing, ovvero il momento di ingresso e uscita dai mercati deve essere scelto con un testardo e pervicace raziocinio,mai aprire long se l’andamento della seduta è negativo, mai invertire short se le quotazioni risalgono, ma soprattutto, mai andare contro i poteri forti dell’economia aspettando con elasticità e furbizia che la sessione assuma la direzione redditizia ai manipolatori del mercato a costo di non aprire posizioni in giornata. Non dimentichiamo che la passione per la finanza é una sfida intellettuale simile ad un mondo culturale che cresce nel tempo con pazienza, con fatica.

Appuntamento a giovedì su forexguida.com

 

 

Vai alla home per saperne di più sul Forex Trading online

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Lascia un commento

Non ci sono ancora commenti

Puoi essere il primo a iniziare la conversazione

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.