Forex e Criptovalute: differenze, vantaggi e svantaggi per i trader

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 22-10-2021 12:22 Aggiornato il: 22-10-2021 13:06

Anche se attraverso i migliori broker online come eToro (sito ufficiale) è oggi possibile fare trading su migliaia di diversi asset, è indubbio che buona parte dei trader preferisce investire solo su due asset class particolarmente in forma: le valute Forex e le criptovalute.

✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Ma quali sono le differenze tra queste due asset class? Quali sono i pro e i contro di ciascuna di esse? E che cosa dovrebbe sapere un buon investitore prima di impiegare i propri capitali in questi asset?

Abbiamo realizzato questa breve guida essenziale per permettere a tutti i nostri lettori di capire che cosa significa investire in Forex e investire in Criptovalute. Naturalmente, se dovessi avere ancora dubbi a riguardo a margine della lettura di questo approfondimento, puoi sempre contattarci o scrivere un commento a questo post!

Forex e Criptovalute: da cosa dipende il loro prezzo? Fattori che influenzano le quotazioni

In questo approfondimento sulle differenze tra Forex e Criptovalute, il primo punto di rilievo sono le determinanti che influenzano i prezzi.

Evidentemente, in ambito Forex, le determinanti sono molto più conosciute e radicate, con i market mover del Forex che possono essere ad esempio ricondotte alle politiche monetarie delle banche centrali, e in particolar modo le scelte sui tassi di interesse.

Inoltre, le valute tradizionali, fiat, sono legate alle prestazioni delle economie di riferimento, sia per questioni di effettiva correlazione tecnica, sia per questioni di immagine riflessa.

Naturalmente, nel mondo delle criptovalute tutto questo non esiste. I market mover delle valute digitali non sono replicabili in quelli del Forex (e viceversa), perché – ad esempio – Bitcoin & co. non possono essere collegate ad alcuna economia in particolare.

Ora, questo non deve condurre all’errata valutazione che le critpovalute non abbiano dei market mover con cui fare i conti. Si pensi alla recente quotazione del primo ETF su Bitcoin: si è trattata di una determinante molto forte e impattante per il destino di Bitcoin, le cui quotazioni sono evidentemente salite sulla scia di questa positiva evoluzione della regolamentazione finanziaria dei prodotti che prendono spunto dai suoi valori.

Di contro, si pensi all’impatto negativo che si è avuto sui prezzi di BTC quando la Cina ha sostanzialmente messo al bando le criptovalute e le IPO.

Tuttavia, in questa base di confronto sintetica, possiamo certamente ricordare come per le criptovalute sia un po’ più difficile cercare di prevedere i collegamenti tra i potenziali market mover e gli effetti sui prezzi delle valute. In parte questo è dovuto al fatto che stiamo parlando di una classe di asset molto più giovane e ancora in maturazione, e in parte perché la community criptovalutaria ha dimostrato di reagire alle notizie in maniera molto particolare, soppesando magari più i tweet di Elon Musk piuttosto che alle evoluzioni tecnologiche delle blockchain sottostanti.

etoro forex

La volatilità nel Forex e nelle criptovalute

Un altro elemento su cui vale la pena soffermarsi nel momento in cui si esaminano le differenze tra Forex e Cripto è legato alla volatilità dei rispettivi mercati.

Le valute tradizionali sono, è ben noto, abbastanza volatili. Le loro quotazioni tendono a cambiare spesso, e a volte lo fanno in modo irruento. Tuttavia, i movimenti dei principali cross raramente hanno variazioni notevoli, e comunque i cambiamenti sono sempre fisiologici, ben interpretabili dagli investitori. Peraltro, le quotazioni delle valute fiat si muovono all’interno di range influenzati dalle politiche delle banche centrali e, come tali, difficilmente si discostano dai desiderata degli istituti monetari.

Dal canto loro, invece, le criptovalute sembrano rappresentare l’asset class volatile per eccellenza. Come abbiamo avuto modo di vedere in questi anni, anche nell’arco di poche ore le criptovalute sono capaci di variazioni in doppia cifra e, spesso, senza che vi sia una concreta ed evidente giustificazione a riguardo.

È anche vero che con il passare degli anni le criptovalute stanno diventando un po’ meno volatili, per un chiaro segnale che, in fondo, questo settore sta diventando un po’ più maturo e consolidato.

Come investire su Forex e Criptovalute

Minori differenze sembrano invece sussistere se ci si sofferma su quali siano gli strumenti a disposizione per chi vuole investire su Forex e Criptovalute.

In questo caso, l’investitore che desidera prendere posizione su tali mercati può infatti:

  • acquistare direttamente le valute fiat o digitali, utilizzando degli operatori specializzati e aprendo un deposito che possa contenerle;
  • investire mediante i contratti per differenza (CFD), strumenti derivati che permettono di sfruttare i movimenti di prezzo dei sottostanti senza possederli direttamente.

In questo senso, investire con i CFD Forex o i CFD Criptovalute è più o meno la stessa cosa.

Se invece si vuole investire in modo diretto, bisogna ben sapere che il panorama è piuttosto diverso. Acquistare valute fiat in modo diretto è oggi giorno una pratica consueta, effettuabile in numerose piattaforme. Acquistare direttamente valute digitali è invece più costoso e farraginoso, anche se pure in questo ambito sono notevoli i passi in avanti compiuti dagli Exchange, i principali operatori che permettono la realizzazione di queste transazioni.

Conclusioni

A questo punto, giova procedere con una conclusione che possa sintetizzare buona parte delle riflessioni che nelle scorse righe abbiamo cercato di ispirare.

Come abbiamo visto, infatti, il confronto tra Forex e Criptovalute è piuttosto complesso e si gioca su diversi aspetti di analisi. Ma quale delle due asset class è più “conveniente”?

In realtà, più di valutare quale dei due asset sia più conveniente in assoluto, è meglio ricordare che ciascun investitore dovrebbe domandarsi quale dei due investimenti potrebbe essere più congeniale alla propria strategia, soffermandosi anche sul fatto che un investimento non esclude l’altro.

Insomma, come abbiamo spesso il piacere di ricordare in queste righe, tutto dipende dalla propria strategia: solamente una volta costruito un piano di investimento coerente con i propri obiettivi e il proprio profilo di rischio sarà possibile ipotizzare un impiego più sicuro e soddisfacente in tali asset class.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.