Che trader sono ?

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 22-10-2010 10:04

trading_blog_2E’ possibile individuare diverse categorie di traders in virtù dei timeframes che vengono utilizzati. Dunque, voglio elencarvi gli stili di trading che generalmente sono adottati.

 

Scalper: ne abbiamo già parlato, sono traders di brevissimo periodo. Aprono e chiudono le posizioni in pochissimi secondi. Alcuni brokers probabilmente temevano questa categoria di traders, perché sono spesso vincenti. Fino a qualche tempo fa questo tipo di operatività era bandita o quantomeno fortemente ostacolata da molte piattaforme. Oggi non é più così, la crescita economica esponenziale dei market makers e dei brokers favorisce anche questo tipo di stile.

 

Day trader: un trader intraday apre e chiude le sue operazioni nel corso della stessa giornata. A differenza dello scalping l’operatività intraday é indubbiamente meno frenetica.

 

Swing trader: con questa categoria allunghiamo il timeframe a oltre 24 ore. In sostanza appartengono a questa categoria i traders che tengono aperti i loro trade per giorni.

 

Position trader: sono coloro che tengono aperte le posizioni per settimane e anche per mesi.

Prendetevi tutto il tempo necessario per capire quale sia il tipo di operatività più adatta e profittevole. Avere successo nel trading comporta un lavoro continuo ed estenuante. Gli aspiranti traders ne devono essere consci fin dai primi trade.

 

Buon weekend a tutti.

Appuntamento a lunedì su forexguida.com

 

Vai alla home per saperne di più sul Forex Trading online

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Lascia un commento

  1. Stefano
    #1 Stefano 22 ottobre, 2010, 13:04

    Ciao Vincenzo.

    Volevo intanto dirti che se commenterò meno per un periodo è perchè sono molto impegnato con il progetto di cui ti accennai, per nessun’altra ragione.

    Infatti questo post dimostra ancora coerenza e sensibiltà della materia “trading” da parte Vostra.

    Non c’è cosa più importante di capire qual’è il tipo di trading che la tua personalità, che il tuo ego, che la tua propensione al rischio, che le tue finanze, che TU puoi sopportare…imparare meglio….appassionarti di più…avere meno paura.

    Il periodo di demo deve anche, a prescindere dai risultati, far capire di quale tipologia di trader dobbiamo vestire i panni per essere più a nostro agio e di conseguenza ad avere risultati migliori.
    Penso che questo sia uno degli aspetti fondamentali di questo lavoro, perchè in funzione di ciò si costruiscono tutte le relative conoscenze (direi vivendo molto meglio).

    Ciao Buon week end a tutto lo staff di Forexguida.

    Reply this comment
  2. Vincenzo Augello
    #2 Vincenzo Augello 22 ottobre, 2010, 13:23

    Ciao Stefano, in bocca a lupo, spero di risentirti presto. Quando torni voglio che mi togli una curiosità. E tu che trader sei ?
    “Fondamentalista”,tecnico,magari scalpi da massacrare il tuo povero mouse ?
    scherzo Stefano…ci sentiamo presto e Buon weekend.

    Reply this comment
  3. Francesco
    #3 Francesco 24 ottobre, 2010, 09:34

    Ciao, In questi giorni mi stavo chiedendo che tipo di treder voglio essere.
    Sicuramente non posso definirmi uno scalper perchè dovrei adottare un operatività troppo frenetica per il mio carattere che tende ad essere molto riflessivo prima di aprire una posizione. Certo di tanto in tanto qualche trade mordi e fuggi lo faccio ma non posso certo definirmi uno scalper.
    Non mi esalta la figura del position perchè almeno in questo momento ho bisogno di sentirmi più attivo nel mercato e l’idea di tenere aperta una posizione per dei mesi non mi entusiasma, anche se mi rendo conto che chi fa position trading in modo profittevole ha modo di fare numeri esagerati.
    Mi sono sempre orientato al trading intraday, perchè una volta aperta una posizione mi piace lasciarla sviluppare e di solito entro fine giornata preferisco chiudere…(continua)

    Reply this comment
  4. Francesco
    #4 Francesco 24 ottobre, 2010, 09:41


    In questo ultimo periodo sto cominciando a studiare il mercato su timeframe più alti, diciamo che faccio molta attenzione ai grafici daily e a inizio settimana al weekly e devo dire che mi capita di notare opportunità di ingresso interessanti, ma in tal caso l’operazione dovrebbe durare alcuni giorni.
    In sostanza mi ritengo un daytrader, ma se imparassi a gestire un operatività un po più lunga di qualche giorno non disdegnerei di strizzare l’occhio allo swing trading.
    Sono ancora in una fase di studio, sto cercando di chiarirmi le idee.
    Ad esempio ho una forte tentazione di fare trading sulle news, ma mi rendo conto che spesso anche se la notizia dovrebbe far prendere una certa direzione il mercato risponde nel modo opposto e allora ho la sensazione di essere più un giocatore d’azzardo e questo non voglia che accada.
    Credo che sia meglio che continuo a studiare 🙂
    (scusate questa mia riflessione un po lunga).

    Reply this comment
  5. Vincenzo Augello
    #5 Vincenzo Augello 24 ottobre, 2010, 17:19

    Ciao Francesco, non c’è alcun motivo perche ti debba scusare. Il trading é il tema di questo mio blog, dunque approfittane quando vuoi, da parte mia cercherò sempre di rispondere il prima possibile.
    Ti voglio dire che neanche a me piace lavorare con le news e per gli stessi motivi che tu hai detto.
    A volte possono essere utili a spingere il trend nella direzione del nostra posizione ma non é sempre così.
    Hai visto ad esempio l’IFO di venerdi scorso , ha avuto un valore da record, in altri tempi avrebbe potuto far fare una figura all’ euro, eppure non é stato così:
    sarà forse perché 6000 contratti sono posizionati tra gli strike 139-141…Io preferisco comportarmi come il pesciolino sotto la pancia della balena,
    la seguo, perché vicino ai pesci grossi mi sento al sicuro….Ciao Buona domenica

    Reply this comment
  6. Vincenzo Augello
    #6 Vincenzo Augello 24 ottobre, 2010, 17:33

    Volendo perfezionare la metafora dei pesci grossi..:IMMAGINA SE ANDASSIMO IN SENZO CONTRARIO ALLA BALENA,CHE NE SAREBBE DEL PESCIOLINO…?
    MEGLIO ALLORA RIMANERE SOTTO LA SUA PANCIA..,SEMPRE.
    Ciao Francesco

    Reply this comment
  7. Vincenzo Augello
    #7 Vincenzo Augello 24 ottobre, 2010, 17:42

    Errata corrige: mi dicono che la balena non mangia i pesciolini. Allora nella metafora intendi “squalo”…che rende ancora meglio l’idea.
    Ciao

    Reply this comment

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.