Ritracciamento e Inversione di Trend – Capire le differenze per tradarli

Pubblicato da: ForexAdmin - il: 13-03-2010 12:23 Aggiornato il: 17-03-2016 14:41

La maggior parte di trader si chiede spesso se un calo dei prezzi di un cross continuerà sul lungo termine oppure deve essere considerato solamente un breve intoppo rispetto al trend. Accade infatti molto spesso che molti trader chiudano una posizione, ad esempio in buy, per poi vedere un nuovo massimo a distanza di poche ore o di giorni, a seconda del tipo di trading che si sta eseguendo. Chiaramente queste eventualità sono comuni ma se si protraggono possono divenire frustranti.

testa-e-spalle

Queste interpretazioni non corrette possono essere mitigate notevolmente imparando a tradare correttamente i ritracciamenti, che non sono altro che delle inversioni temporanee del trend principale. Il fattore chiave di queste inversioni è che a differenza delle inversioni di trend esse non temporanee e pertanto non indicano un cambiamento nel trend principale.

Di seguito abbiamo riportato graficamente un esempio di ritracciamento.

ritracciamento_del_trend

Possiamo notare che nonostante i ritracciamenti il trend di lungo termine è sempre intatto e i prezzi stanno continuando la loro discesa.

Come possiamo fare a distinguere i ritracciamenti dalle inversioni di trend? Il modo migliore è classificare i 2 diversi movimenti di prezzo secondo dei fattori chiave obiettivi, altrimenti rischieremo di perderci nel campo dei sentimenti, campo solitamente molto negativo per i traders.

Nella Tabella sottostante possiamo vedere un esempio di classificazione per distinguere ritracciamenti da inversioni.

Fattori Ritracciamento Inversione
Volume Basso, solitamente causato da piccoli investitori Alto, solitamente causato da grandi istituzioni
Patterns Presenti Pochi pattern di inversione Molti pattern di inversione
Time Frame Inversione sui timeframe di breve termine Inversione sui time frame di lungo termine
Analisi Fondamentale Nessun cambiamento rilevante Cambiamenti significativi dovuti a notizie di mercato
Attività recente Solitamente dopo ampi guadagni o perdite Qualsiasi tipo di attività precedente
Candele Candele che non hanno una forma chiara, tipicamente spinning tops (candele con un corpo molto stretto e shadow molto lunghe da entrambi i lati Candele tipiche di inversione come le engulfing line

Determinare la portata del ritracciamento

Una volta capito come identificare i ritracciamenti si deve essere anche abili a stabilirne la portata; per fare ciò i tools più utili sono: i ritracciamenti di fibonacci, i pivot points e le trendline.

Per quanto riguarda i ritracciamenti di fibonacci, il loro uso è molto semplice, basta disegnare una linea che vada dal basso verso l’alto (o dall’alto verso il basso se consideriamo un trend negativo) dell’ultima onda di impulso. Nella maggior parte dei casi i ritracciamenti si attesteranno intorno al 38.5 nel giornaliero o al 50% nell’intraday. Se il prezzo si dovesse muovere al di sotto di questi livelli allora si potrebbe formare un’inversione.

Come vediamo dalla figura il movimento contrario dei prezzi si ferma sotto il livello di fibonacci di 61,8% indicando che si tratta di ritracciamento e non di inversione.

ritracciamento_fibonacci

I pivot points sono comunemente usati per determinare la portata di un ritracciamento. La maggior parte dei traders solitamente guarda ai livelli più bassi (R1, R2, R3). Se questi vengono violati allora si potrebbe formare un’inversione.

Per le trendline invece vengono interpretate nella seguente maniera: se una trendline che supporta un trend di più lungo periodo viene violata, è molto probabile che si assisterà ad un’inversione. Se anche i pattern delle candlestick che si formano in prossimità di tale inversione sono engulfing line o soldiers allora si avrà un’ulteriore conferma.

Attenzione ai falsi segnali

Anche un ritracciamento che rispetta tutti i criteri inseriti nella tabella potrebbe trasformarsi in un’inversione senza molti preavvisi. La miglior maniera per proteggersi da tale inversione è usare degli stop-loss.
Ad esempio si possono stimare i ritracciamenti usando l’analisi tecnica (tramite una delle 3 tecniche descritte prima) e piazzare gli stop loss immediatamente prima di questi livelli o, in alternativa, si possono piazzare gli stop loss immediatamente prima della trendline o della media mobile che supporta il trend di lungo periodo.

Passiamo adesso ad analizzare nel dettaglio cos’è un’inversione del trend e come sfruttarla nel Forex.

Inversione di tendenza: come sfruttarla nel trading Forex

inversione-di-tendenza

Quanti di voi si saranno chiesti cos’è l’inversione di trend o inversione di tendenza? Ma sopratutto come sarà possibile utilizzarla a proprio vantaggio facendo trading Forex? Bene, in questa guida cercheremo di darvi una risposta semplice e coincisa alle vostre domande.

L’inversione di trend offre dei vantaggi concreti nel trading Forex e tutti coloro che ne vano alla ricerca sanno bene che sfruttarla porta dei vantaggi inquanto riconoscerla per evitarla permette di cogliere al volo grandi opportunità e limitare i rischi. MA partiamo dall’inizio.

Inversione di trend: cos’è?

L’inversione di trend non è altro che un cambiamento radicale sulla tendenza del prezzo. Nel mercato Forex questi cambiamenti sono molto frequenti nel momento in cui una coppia di valute esaurisce la sua spinta al rialzo ed inizia la sua inversione o anche quando succede il contrario. Saperli riconoscere è di fondamentale importanza; vediamo perchè.

Inversione di trend: i vantaggi di individuarli in anticipo. 

Abbiamo detto che saper individuare le inversioni di tendenza con largo anticipo consente di ottenere 2 vantaggi:

  1. permette di ridurre i rischi;
  2. permette di aumentare il profitto.

In quest’ultimo caso il trader che individua l’inversione di trend può infatti riuscire ad aprire operazioni a favore della nuova direzione del prezzo con la possibilità di seguire il nuovo trend partendo avvantaggiato. Nel primo caso, riconoscerla vorrebbe dire chiudere una posizione in anticipo e quindi limitare le perdite.

Come riconoscere l’inversione di trend nel forex?

Esistono 4 differenti modi per individuare l’inversione del trend nel Forex ed è opportuno conoscerli. Non è difficile accorgersi di questi cambiamenti, grazie a:

  • impatto con la trendline dominante;
  • modelli grafici, o pattern d’inversione;
  • indicatori ed oscillatori tecnici;
  • notizie macroeconomiche.

Trendline dominante: come riconoscerla?

Confrontare i diversi timeframe è un passo importante al fine del corretto svolgimento dell’analisi tecnica. Studiando l’incrocio dei grafici, riguardanti i diversi archi temporali, possiamo accorgerci come e quando un trend sta per arrivare al capolinea.

Supponendo ad esempio di investire sull’asset EUR/USD (Euro Dollaro) con un timeframe M15; un timeframe M15 vuol dire che ogni candela corrisponde a 15 minuti.

Allo stesso modo, apriamo un grafico con un timeframe H4, dove una candela corrisponde a 4 ore. Possiamo notare in questo caso come la quotazione sta per avere impatto su una trendline dominante di medio periodo che ha direzione opposta.

In questo caso, sarà possibile evidenziare un’inversione di trend.

In questo caso non possiamo non evitare il rischio di aprire posizioni long, conla consapevolezza che abbiamo la possibilità di attendere il momento giusto per entrare short.

Come Individuare i pattern d’inversione?

Sappiamo bene che i pattern sono modelli grafici. Questi si manifestano spesso nel Forex ed hanno una validità per ogni timeframe. In conseguenza di questo possiamo distinguere:

  • pattern di continuazione;
  • pattern d’inversione.

Questi ultimi, anticipano appunto l’inversione del trend ed offrono validi segnali che confermano veramente un’inversione di rotta del mercato.

I pattern d’inversione più conosciuti sono:

  • doppio o triplo massimo;
  • testa-spalle;
  • doppio o triplo minimo,
  • testa-spalle rovesciato.

Come fare ad analizzare indicatori ed oscillatori?

Lo studio degli indicatori e degli oscillatori ci aiuta meglio a comprendere come e quando un trend sta per esaurirsi e di conseguenza sta per dar vita ad una nuova tendenza. Tra i più comuni oscillatori ricordiamo:

  • Medie mobili;
  • MACD;
  • Oscillatore Stocastico.

Questi sono solo alcuni tra i più utilizzati dai trader e sono un ottimo strumento di analisi delle tendenze per valutare il momentum di l’inversione. La caratteristica principale che ci preme ricordare e alla quale dovete prestare molta attenzione è che questi non sono in grado di darci informazioni precise sulla dimensioni del trend, ovvero se si tratta di breve correzione o di lunga tendenza, ma consigliamo il loro utilizzo come contributo aggiuntivo dell’analisi tecnica, e non possono sostituirla.

Essere informati sempre sulle principali notizie economiche

Nel trading essere informati o non esserlo fa la differenza. Qualsiasi sia l’analisi tecnica effettuata, potrà essere sconvolta completamente per non dire stravolta da bruschi movimenti del mercato alla quale non sappiamo dare una spiegazione. Questo evento si verifica quando vengono pubblicate notizie macroeconomiche importanti, (market mover).

Queste notizie sono molto importanti perché riguardano lo stato dell’economia di un Paese o di un’area economica, o anche solo aggiornamenti di politica monetaria attraverso le banche centrali. Ogni giorno è quindi importante non solo saperle in anticipo ma anche seguire un calendario economico per tenersi informati sulle principali notizie.

Queste in breve le principali informazioni che un trader deve conoscere per sfruttare l’inversione di tendenza a suo favore. Potrete provare a fare trading con il conto Forex demo offerto dai migliori broker Forex di seguito riportati. 

Vai alla home per saperne di più sul Forex Trading online

Migliori piattaforme di Trading & Forex

Miglior broker Licenza broker Deposito minimo Il Bonus iniziale Recensioni Iscriviti subito
CySEC 50 $ Conto demo gratuito Opinioni eToro
stelle
Prova Ora
CySEC 10 € Conto demo gratuito Opinioni IQ Option
stelle
Prova Ora
CySEC 100 € Conto demo gratuito Opinioni 24Option
stelle
Prova Ora
CySEC, MiFID 250 $ Conto demo gratuito Opinioni ITRADER
stelle
Prova Ora

eToro

1
eToro
  • Licenza: Cysec
  • Deposito minimo: 50€
  • Social Trading / Copy Trading
Opinioni eToro Vai al sito

IQ Option

2
IQ Option
  • Deposito minimo basso: 10€
  • Disponibile Trading Criptovalute
Opinioni IQ Option Vai al sito

24Option

3
24Option
  • Licenza: Cysec
  • Deposito minimo: 100€
  • Conto demo gratuito
Opinioni 24Option Vai al sito

ITRADER

4
ITRADER
  • CFD su Forex, indici, materie prime, azioni e criptovalute
Opinioni ITRADER Vai al sito

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

No Comments so far

Jump into a conversation

No Comments Yet!

You can be the one to start a conversation.

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.

Termini di ricerca:

  • Quanto dura un trend nel forex
  • come distinguere una correzione da cambio trend
  • ritracciamento forex
  • come capire quando un trend é finito
  • i pattern piu frequenti nel forex
  • ritracciamenti trading