Grafico a Candele Giapponesi

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 01-06-2015 23:30
✅  CONTO CORRENTE ZERO SPESE CON N26 — Carta Conto con IBAN Gratuita + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. 🔝carta MASTERCARD, per accreditare lo stipendio o fare bonifici in 19 valute. Scopri tutte le caratteristiche sul sito ufficiale >>
✅  CONTO CORRENTE ZERO SPESE CON N26Carta Conto con IBAN Gratuita + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. 🔝carta MASTERCARD, per accreditare lo stipendio o fare bonifici in 19 valute. Scopri tutte le caratteristiche sul sito ufficiale >>

Il Grafico a Candele Giapponesi è uno dei tipi di Grafici più importanti ed utilizzati, che ci permette di ottenere maggiori informazioni sull’andamento dei Prezzi grazie al particolar modo in cui viene costruito. Come si intuisce dal nome, fu inventato in Giappone da Munehisa Homma ed utilizzato per la prima volta nel XVIII secolo per prevedere l’andamento dei prezzi del riso; i nomi assegnati alle Figure Grafiche, qui chiamate come Candlestick Patterns, prendono il nome da vocaboli di guerra e battaglia in Giapponese.

Il Grafico a Candele Giapponesi fu introdotto in Europa solo intorno al 1989 grazie a Steve Nison, che ne spiego il funzionamento e le regole su cui si basa, nel suo libro “Japanese Candlestick Charting Techniques”. L’analisi del Grafico a Candele Giapponesi può accompagnare comodamente l’Analisi tecnica e le sue Figure Grafiche, oltre il fatto che può essere usato insieme ad Oscillatori ed Indicatori.

grafico candlestick

Come potete vedere dall’Immagine superiore, il Grafico è composto da delle vere e proprie Candele, chiamate in inglese “Candle-Line”: una Candela, può assumere due colori diversi a seconda se rappresenti un Rialzo o un Ribasso. Di solito le coppie di colori usate sono le seguenti: Bianco e Nero (Rialzo e Ribasso), Verde e Rosso (Rialzo e Ribasso), Arancione e Celeste (Rialzo e Ribasso).

Ogni Candela si costruisce tramite la conoscenza di Quattro dati: 1) Prezzo Apertura della Sessione; 2) Prezzo Chiusura della Sessione; 3) Prezzo minimo della Sessione; 4) Prezzo Massimo della Sessione. La “sessione” è il periodo di tempo che scegliamo per le Candele sul Grafico: se per esempio scegliessimo 15 minuti di TimeFrame, ciò significherebbe che ogni Candela presente sul grafico rappresenterebbe 15 minuti di contrattazioni. Quindi, analizzando una singola Candela di tale grafico, possiamo sapere il valore Massimo e minimo raggiunto dai Prezzi durante quei 15 minuti di contrattazione, ma anche il valore del prezzo iniziale e il valore del prezzo finale: con tutte queste informazioni, possiamo analizzare e comprendere al meglio i movimenti dei Prezzi. Ovviamente vi sono diversi Timeframe tra i quali potrete scegliere (Da secondi a minuti, da ore a giorni, settimane o mesi).

>>> Continua a leggere la guida

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
Investous
  • Segnali di trading
  • Conto demo da 100.000€ virtuali
Segnali di trading e conto demo da 100.000€ virtuali Prova Gratis Investous opinioni
ETFinance
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova Gratis ETFinance opinioni
Dukascopy
  • Licenza: FKTK
  • Forex e CFD
  • Deposito minimo: 100 euro
Conto Demo ECN gratuito - data feed completo Prova Gratis Dukascopy opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Termini di ricerca:

  • grafico candELE GUIDA
  • strategia dei grafici a candela