Parametri che definiscono una inversione di tendenza

Pubblicato da Luca M -

alt

 

Esistono tantissime strategie che si possono utilizzare per trarre profitto negli investimenti in opzioni binarie. Molte risultano essere estremamente valide e funzionanti, molte altee invece sono più rudimentali e soggette alla volontà del caso. 
Ovviamente in questa sede ci occupiamo unicamente di strategie valide che fanno della razionalità il loro punto di forza. 
Una strategia di trading, che si tratti di opzioni binarie o che si tratti invece di investimenti diretti nel forex, va sempre intesa come una linea guida da seguire e non come un comandamento da rispettare. 
 
La strategia è subordinata al trader e serve solo per rendere, sotto certi aspetti, automatico il trading. È infatti un errore considerare una strategia impeccabile e sempre valida. È il trader che deve di volta in volta stabilire quanto tale strategia risulti essere valida in un determinato contesto e quando invece la stessa strategia debba essere in qualche modo modificata in funzione del caso specifico che si sta analizzando. 
È proprio per questa ragione che i robot non funzionano alla lunga e che molto spesso sono stati al centro di polemiche da parte di sfortunati trader che li hanno acquistati e poi si sono visti prosciugare il proprio capitale a causa di qualche errore nel software.
 
QUANDO SI VERIFICA UNA INVERSIONE
 
Vediamo quale potrebbe essere una strategia funzionante e funzionale per investire in opzioni binarie senza rischiare di perdere soldi, ma guadagnandoli anche solo poco per volta. 
 
Bisogna considerare come primo indicatore il prezzo. È infatti questo che anima tutti gli altri indicatori conosciuti. Per poter analizzare le informazioni che il prezzo ci offre è necessario impostare un grafico che dia il maggior numero di informazioni. Abbiamo due possibili scelte: grafico candlestick e grafico a barre. Tra le due noi consigliamo il grafico candlestick in quanto è molto più intuitivo e facile da analizzare. 
Una volta stabilita la tipologia di grafico passiamo a tracciare le linee di tendenza che segneranno le aree di prezzo da tenere sotto occhio. 
 
Il secondo indicatore da tenere in considerazione è l’indicatore di volume. Spesso quest’indicatore si presenta in forma di istogramma e rappresenta il volume di scambi in una data sessione. 
Tale volume di scambi va confrontato con l’andamento del prezzo al fine di trovare delle anomalie tra andamento del prezzo e volumi di scambio. 
Se ci troviamo di fronte alla rottura di una trend line di resistenza o di supporto i volumi di scambio dovrebbero essere abbastanza alti in quanto denoterebbero l’interessa da parte degli investitori per l’inversione di tendenza in atto. Tale interesse rafforza indubbiamente la rottura, creando un movimento solido e preciso che sancisce l’avvenuta inversione. 
 
Non è importante lo strumento finanziario che si vuole utilizzare, ma è importante il mercato, il prezzo e l’analisi che il trader deve necessariamente fare ogni volta che decide di entrare a mercato. 
Un altro aspetto che va assolutamente tenuto in considerazione è quello legato al money management. Bisogna sempre evitare di rischiare troppo capitale per una singola operazione. Mediamente potremmo rischiare il 5% del capitale totale per ogni operazione effettuata. In questo modo ci esporremo ad un rischio contenuto senza intaccare però le potenzialità di guadagno. 


Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.forexguida.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.