Money management: come calcolare il capitale di rischio

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 01-10-2012 17:27 Aggiornato il: 22-02-2018 14:16
Il trading non è solo una questione di preparazione tecnica, di analizzare grafici e di formulare previsioni, tutto il bagaglio di conoscenze di analisi tecnica ad analisi fondamentale non è in grado di coprire l’altra faccia del trading, l’altro 50% infatti è formato dal money management, ossia, dalla gestione del capitale di rischio. Sembrerebbe semplice, ma come tutte le cose semplici anche gestire il capitale d’investimento richiede metodo e razionalità.
Prima di tutto dobbiamo analizzare le nostre reali competenze e decidere se siamo in grado o meno di analizzare il mercato e, di conseguenza, di cogliere occasioni profittevoli e di saperle distinguere da falsi segnali, dopodiché dobbiamo decidere se rischiare tanto o poco. Tieni sempre presente che rischiare tanto nel trading significa non superare il 5% di capitale investito per ogni singola operazione, mentre rischiare poco significa mettere a rischio l’1% del capitale per ogni operazione. Detto ciò vediamo come calcolare questa percentuale di rischio.
La formula da applicare è una formula matematica elementare che risulta essere molto utile:
CP x PR : 100 = CR
CP = Capitale proprio
PR = Percentuale di rischio
CR = Capitale di rischio
Il risultato della formula ci darà esattamente il capitale da investire per ogni singola operazione, questo capitale cambierà in caso di perdita, infatti, se si subisce una perdita bisogna sottrarla al capitale iniziale e calcolare il capitale di rischio considerando la rimanenza di capitale.
PERFORMANCE DA OTTENERE PER IL RECUPERO DEL CAPITALE
Mettere a rischio una percentuale di capitale eccessiva significa dover avere performance sempre maggiori per recuperare la possibile perdita, la formula da adottare per calcolare la performance da ottenere per recuperare il capitale perso è la seguente:
[100 / (100 – PS)] x PS
PS rappresenta la percentuale di perdita subita. Da questo semplice calcolo si capisce quanto sia importante evitare di mettere a rischio una percentuale di capitale troppo elevata, qui sotto ti voglio riportare alcuni esempi per farti capire quanto aumenti la performance all’aumentare della percentuale di capitale persa:
PP= percentuale di perdita
P= performance
PP 5% = P 5,26%
PP 15% = P 17,65%
PP 25% = P 33,33%
PP 50% = P 100%
PP 70% = P 233,33%
Come puoi ben vedere la percentuale di performance aumenta in modo esponenziale in base alla perdita percentuale del capitale investito. Proprio per questa ragione diventa di vitale importanza stabilire una percentuale di capitale da mettere a rischio relativamente bassa ( 1-2% ), in questo modo la performance da ottenere nel caso in cui fosse necessario ripristinare il capitale sarà bassa.

Vai alla home per saperne di più sul Forex Trading online

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

Non ci sono ancora commenti

Puoi essere il primo a iniziare la conversazione

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.