Generalità sulle Reti neurali nel FOREX

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 21-05-2009 17:26 Aggiornato il: 21-07-2017 10:54

neural-networkLe reti neurali (neural networks) sono algoritmi addestrabili che emulano gli aspetti principali del cervello umano.
Le reti neurali sono i soli algoritmi che hanno la possibilità di auto addestrarsi in base a dati passati e, cosa più importante, la capacità di fare previsioni sul futuro in base all’addestramento che hanno ricevuto.

Tali reti sono state usate sempre di più in ambiti diversi, per la prevenzione del rischio o per la scoperta di frodi. I principali campi di utilizzo restano le operazioni finanziare, la pianificazione aziendale, il trading, analisi di business e controllo di prodotto.
Le reti neurali possono essere adottate profittevolmente da tutte le tipologie di trader, quindi se sei un trader e non hai ancora nozioni di reti neurali possiamo introdurti a come esse possano essere usate nell’ambito dell’analisi tecnica e mostrarti come adottarle secondo il tuo stile di trading.

La maggior parte delle persone non ha mai sentito parlare di neti neurali e probabilmente se non sono investitori non ne avranno neanche il bisogno. In ogni caso è sorprendente il fatto che la gran parte di queste persone che potrebbe beneficiarne ampiamente le consideri elucubrazioni scientifiche.
Ci sono anche coloro che invece esaltano le reti neurali dopo qualche esperienza positiva e le ritengono capaci di risolvere qualsiasi problema.
La posizione giusta, come sempre, sta nel mezzo. Le reti neurali, come qualsiasi strategia di trading, non sono una manna dal cielo che ti possono permettere di diventare ricco premendo un tasto o due. Infatti, comprendere correttamente le reti neurali è vitale per saperle applicare con successo, la parte migliore è che se applicate bene tali reti possono portare un profitto in modo molto regolare.

Lo sbaglio più frequente che viene fatto è quello di prendere le reti neurali come uno strumento di previsione che possa avvisare su come agire in una determinata situazione di mercato. Le reti neurali infatti non fanno nessuna previsione: analizzano i dati sui prezzi e mostrano opportunità. Usando queste reti potrai prendere decisioni grazie dati passati che sono stati analizzati e questo fattore è da prendere in considerazione visto che non sempre si ha quest’opportunità quando si usa un indicatore tradizionale.
Per un trader solido, le reti neurali sono un tool di nuova generazione con un grosso potenziale che può carpire sottili interdipendenze non lineari e schemi che altri metodi di analisi tecnica non riuscirebbero a scoprire.

Come tutti i migliori prodotti, le reti neurali hanno iniziato ad attrarre tutti coloro che frequentano il mercato. Migliaia di pubblicità hanno invaso il mercato, ognuna sponsorizzando il miglior algoritmo mai creato prima.
Anche se in rari casi queste pubblicità possono effettivamente pubblicizzare un buon algoritmo, bisogna sempre tenere in considerazione che probabilmente il maggior beneficio che un trader può trarre dalle reti neurali sia un miglioramento dell’efficienza del 10% circa.
In altre parole, le reti neurali non producono un reddito miracoloso e a parte il fatto che lavorano molto bene in determinate situazioni, ce ne sono altre  invece dove gli algoritmi usati in precedenza rimangono superiori.
Bisogna sempre ricordare infatti che non è l’algoritmo a fare la differenza ma per aver successo con le reti neurali dobbiamo avere dati di ingresso ben preparati su un indicatore definito.

Molti di quelli che hanno già usato le reti neurali credono, a torto, che più velocemente una rete neurale fornisca risultati e meglio sia. Questo non è assolutamente vero, una buona rete neurale non si ritiene tale per la velocità con cui produce risultati, chi utilizza tali strumenti deve capire quale sia il miglior bilanciamento tra la velocità di addestramento della rete e la qualità dei risultati che essa produce.

Molti traders utilizzano le reti neurali in modo sbagliato perchè ripongono troppa fiducia nel software che usano senza pensare se sono in grado di usarlo nella maniera corretta. Per usare una rete neurale nel modo giusto il trader deve far attenzione ad ogni singolo passo di preparazione della rete. E’ infatti il trader e non la sua rete che deve saper inventare un’idea, formalizzarla, testarla, migliorarla e infine scegliere il momento giusto per disporre di essa e scartarla quando non è più utile.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

Non ci sono ancora commenti

Puoi essere il primo a iniziare la conversazione

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.

Termini di ricerca:

  • forex reti neurali
  • sistema forex con reti neurali