Analisi tecnica: come stabilire la rottura di una resistenza

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 16-05-2013 16:51
Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

In analisi tecnica particolare importanza hanno i livelli di resistenza dei prezzi, ossia, quelle aree in cui il prezzo subisce una resistenza, appunto, che gli impedisce di proseguire oltre. Tali aree non sono ovviamente insormontabili, ma rappresentano comunque muri psicologici in grado di creare sia occasioni di trading sia occasioni di perdita, ovvio che l’esito dipende sempre dalla bravura e dal controllo emotivo del trader.

Non tutte le aree di resistenza hanno lo stesso valore: vi sono aree che presentano una importanza maggiore perché hanno esercitato molto spesso tale ruolo, altre che risultano importanti in quanto si generano su time frame molto lunghi, altre ancora sono da ritenersi di scarsa importanza e minore affidamento, tali resistenze si presentano spesso nei time frame minori in cui la loro “vita” risulta essere molto breve ed avere una valenza piuttosto bassa.

COME TRACCIARE UNA RESISTENZA

Per prima cosa dobbiamo decidere se operare prendendo come riferimento time frame brevi o lunghi. Ad ogni modo, la prima cosa da fare é tracciare le resistenze “storiche” ossia quelle che hanno più volte frenato l’ascesa dei prezzi. In questo modo, indipendentemente dal time frame scelto, quando il prezzo arriverà in prossimità di tali aree sapremo in anticipo che ciò che abbiamo davanti non é una normale resistenza, ma una resistenza consolidata, quindi più forte, quindi che darebbe vita, se infranta, a rialzi importanti.

Ma volta tracciate le resistenze importanti possiamo passare a stabilire quali siano quelle temporanee, quindi, giornaliere, magari aiutandoci con i pivot point. Una volta stabilite le possibili e più probabili resistenze giornaliere possiamo passare a grafici minori, sempre che non ci interessi il grafico giornaliero.

In time frame minori contano sia le resistenze storiche sia le resistenze giornaliere, ma trovano spazio anche resistenze di breve e brevissima durata, tali resistenze vanno di volta in volta calcolate e tracciate mediante trend line unendo semplicemente due punti di massimo toccati dal prezzo.
Bisogna fare molta attenzione perché le micro-resistenze sono molto subdole, spesso infatti non sono vere e proprie resistenze e possono, in caso di esperienza minima del trader, trarre in inganno.

COME STABILIRE LA ROTTURA DI UNA RESISTENZA

Partiamo dalla premessa che una rottura quasi certa comprende un ritracciamento dei prezzi che rimbalzano successivamente sulla precedente area di resistenza facendola, di fatto, divenire supporto. Solo quando ciò accade possiamo essere certi (o quasi) che una area di resistenza sia stata infranta. A ciò deve anche corrispondere un volume di scambio elevato. Questo dato però non risulta essere molto attendibile nel forex in quanto si riferisce unicamente ai trader che utilizzano il broker che offre il dato.

Non tutte le rotture però si concludono in quel modo, bisogna quindi agire sempre col buon senso e non essere mai certi che la rottura sia avvenuta. A tal proposito si ricorre al money management, ossia, alla gestione del capitale di trading.

Money management: la gestione del capitale di trading non é affatto complicata, si basa su principi semplici che possono essere sintetizzati nella seguente regola: mai investire più del 5% del capitale totale per ogni operazione. Se si segue tale regola si riesce ad aumentare la probabilità a favore e, nello stesso tempo, a diminuire il rischio di investimento.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Apri Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
24option
  • Licenza: CySEC
  • Segnali di trading
  • Deposito min: 250 €
Segnali di trading forniti da Trading Central Prova Gratis 24option opinioni
ITRADER
  • Licenza CySEC
Centro di formazione avanzato Prova Gratis ITRADER opinioni
IG Markets
  • Licenza: CySEC-FCA
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Con IG puoi fare trading sui primi certificati turbo al mondo H24 Prova Gratis IG Markets opinioni
Dukascopy
  • Licenza: FKTK;
Conto Demo ECN gratuito - data feed completo Prova Gratis Dukascopy opinioni
IQ Option
  • Licenza: CySEC;
  • Opzioni Forex;
  • Deposito min: 10€.
Opzioni Forex - deposito minimo basso Prova Gratis IQ Option opinioni
Plus500
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti - Vasta scelta di CFD Prova Gratis Plus500 opinioni
IC Markets
  • Licenza: ASIC
  • Broker NO ESMA
  • Leva finanziaria alta
Broker NO ESMA - leva finanziaria alta Prova Gratis IC Markets opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Lascia un commento

Non ci sono ancora commenti

Puoi essere il primo a iniziare la conversazione

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.