Tendenze di prezzo: come individuarle

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 05-02-2013 14:21

 

 
 
Una tendenza di prezzo non é altro che un movimento di tipo direzionale in cui il prezzo assume appunto una direzione che può essere essenzialmente di tre tipi: 
 
  • Rialzista
  • Ribassista 
  • Laterale
 
Le tre fasi sono facilmente distinguibili, basta infatti osservare un grafico di prezzo per accorgerai immediatamente della presenza di una di queste tre fasi. Tra le tre la più importante é la fase laterale, vediamo perché.
 
L’IMPORTANZA DELLA FASE LATERALE
 
La fase laterale indica una incertezza del mercato, in questa fase il prezzo assume un andamento lineare che si proietta in modo orizzontale, senza salire o scendere, ma semplicemente facendo su e giù definendo un limite superiore e un limite inferiore. Questi limiti, che sono solo limiti immaginari, vengono definiti dal trader mediante l’utilizzo delle linee di tendenza. Le linee di tendenza sono linee che vengono tracciate nei grafici al fine di identificare sia l’andamento stesso di una tendenza, sia i punti in cui questa risulta rimbalzare. 
 
Le fasi di tendenza laterale sono importanti perché precedono i movimenti direzionali veri e propri, ossia, quelli rialzisti o ribassisti, questo significa che la fase laterale ci preannuncia che sta per succedere qualcosa, che si sta per verificare un cambiamento, quindi, dobbiamo tenerci pronti ad investire. 
 
LA ROTTURA DELLA FASE LATERALE
 
Per essere pronti ed investire razionalmente dobbiamo delimitare la fase laterale con due rette che uniscono i punti di massimo e i punti di minimo toccati dal prezzo. In questo modo si avrà il ” canale ” ossia il limite entrò cui il prezzo nella fase laterale tende a muoversi. Solitamente la rottura di tali confini o limiti preannuncia la fine della fase laterale, per ” solitamente ” si intende nella maggior parte dei casi. La rottura della fase laterale é quindi il segnale di entrata a mercato, segnale che va subito colto e che deve essere considerato sempre come probabile.  
 
QUALCHE CONSIGLIO UTILE
 
Ora hai capito come investire e sfruttare al meglio una fase laterale di mercato, ma vediamo quali sono i piccoli accorgimenti che ti consentono di ottimizzare la tua attività di trader.
 
1º Nulla é certo, ma tutto é probabile: nel trading le certezze non esistono. Ti devi abituare perciò a ragionare in termini di percentuali, i termini di probabilità.
 
2º Money management: la gestione del denaro é alla base di una attività di trading di successo, investi sempre il denaro in modo razionale e cerca sempre di definire un tetto massimo di perdita oltre il quale chiudi l’investimento. 
 
3º Le perdite fanno parte del gioco: ogni attività ha dei costi e dei ricavi, i costi del trading si chiamano perdite e sono ineliminabili. Le perdite fanno parte del gioco, non si possono eliminare, ma é possibile ridurle attraverso l’utilizzo di una strategia di trading razionale e basata sul calcolo delle probabilità e su un buon Money management.   


Vai alla home per saperne di più sul Forex Trading online

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Lascia un commento

Non ci sono ancora commenti

Puoi essere il primo a iniziare la conversazione

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.