Rischi mercato Forex: quali sono e come evitarli

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 27-12-2016 8:34

Il mercato del Forex è uno dei mercati più liquidi al mondo, ma come tutti i mercati finanziari è bene conoscere i rischi del forex. Infatti, con un mercato che muove trilioni di dollari ogni giorno (in tutti gli scambi che avvengono) e che è aperto 24/24h, dei rischi sono presenti. Per questo motivo è bene essere informati in anticipo su quali possono essere i rischi collegati al mercato del forex, così da poter prendere le migliori decisioni di investimento.

Come ogni mercato finanziario, anche il forex ha dei rischi: vediamo insieme quali sono i rischi principali che vi ritroverete davanti se avete deciso di iniziare a fare trading forex.

Rischi Forex: rischi tecnici

Per operare nel forex, avrete bisogno di un account di trading presso un broker forex. E per accedere al vostro account, dovrete per forza di cose avere accesso ad internet ed un buon computer. In questo paragrafo iniziale vogliamo proprio sottolineare i rischi più facili da prevedere, e anche da eliminare, ovvero i rischi tecnici legati ai vostri “strumenti” per il trading. Ci stiamo ovviamente riferendo principalmente a:

  • Connessione internet
  • Computer
  • Piattaforma di trading

Per un’esperienza di trading senza problemi, il primo passo fondamentale è proprio quello di assicurarsi che non vi siano rischi tecnici che possano crearvi dei danni (e potenziali perdite). Fortunatamente, fare trading online al giorno d’oggi non richiede un esborso importante come invece era necessario anni e anni fa. Un computer con ottime prestazioni può essere comprato per cifre anche inferiori ai 500 euro, e quasi tutti noi disponiamo di computer stabili e prestanti.

Per capire al volo se il vostro computer è utilizzabile per il trading online, vi consigliamo di testarlo. Visitate i siti dei broker, provate a connettervi alle loro piattaforme in modalità demo, oppure utilizzate siti come tradingview o investing per accedere ai loro servizi di grafici in tempo reale. Assicuratevi che non vi siano rallentamenti nel vostro computer, e che tutte le schermate e pagine risultino fluide e facilmente navigabili. Se non riscontrate nessun problema, allora il vostro computer può tranquillamente essere utilizzato anche per fare trading forex.

Stesso ragionamento può essere fatto con la connessione internet: se non vi capita mai di avere problemi di connessione, come rallentamenti o connessione assente durante la giornata, potete sicuramente usarla sia per navigare su internet, che per accedere alle piattaforme di trading e fare trading forex. Ecco, le piattaforme di trading sono un capitolo a parte: si tratta dell’elemento più importante di tutti, senza dubbio.

Con la piattaforma di trading infatti, avrete la possibilità di visionare i grafici finanziari, piazzare i vostri ordini, e gestire il vostro capitale da investire (così come fare depositi e prelievi dal vostro conto di trading). Capita l’importanza cruciale della piattaforma di trading, è normale fare di tutto per essere certi che la piattaforma rispetti gli standard di qualità richiesti, e che offra un software user-friendly, facilmente utilizzabile, e senza difetti o bug che possano mettere a repentaglio l’attività di trading forex. Come vi abbiamo già detto: testate la piattaforma in prima persona, possibilmente con un account demo, prima di decidere di utilizzarla con un account reale.

Rischi Forex: dati macro economici

Un altro fattore da prendere in considerazione quando si fa trading forex, sono proprio i dati macro economici. Spesso chiamati anche market movers, i dati macro economici sono dati in grado di influenzare l’andamento dei mercati finanziari di solito per il breve, se non brevissimo, termine. Stiamo parlando di notizie e dati che possono magari creare di trend dalla durata di poche decine di minuti, fino anche ad un paio di ore oppure giorni.

Questi trend così brevi possono essere sicuramente sfruttati dai trader, per fare un trading forex molto veloce, utilizzando il calendario economico: si tratta di un calendario dove sono elencati tutti i dati macro economici che verranno rilasciati durante la settimana, con tanto di orario ed aspettative sui dati (come potete vedere chiaramente nell’immagine qui sopra). Ma i dati macro economici possono anche rivelarsi molto rischiosi per chi non è a conoscenza di quando verranno rilasciati.

Per esempio, se tramite l’analisi tecnica un trader ha deciso di investire al rialzo aprendo una posizione long, magari poche ore dopo l’apertura della sua posizione vi è il rilascio di un dato macro economico importante, che però non soddisfa le aspettative degli analisti, e viene quindi interpretato come una notizia negativa dai mercati. Viene a crearsi quindi un breve ribasso, con il rischio che durante tale ribasso (momentaneo) il prezzo vada a colpire lo stop loss posizionato dal trader (tramite i suoi studi fatti con l’analisi tecnica).

Una situazione del genere porterebbe il trader a subire una perdita a causa di un fattore non considerato nella sua analisi. Ecco perché se si vuole operare nel forex, così coem in ogni altro mercato finanziario, è importante rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie e stato dei mercati. Inclusi i dati macro economici.

Rischi Forex: emotività non controllata e assenza di un piano di trading

Gli ultimi rischi su cui vogliamo soffermarci in questo nostro articolo sui rischi del forex, sono quelli legati all’emotività. Ogni trader sa bene che le emozioni giocano un ruolo cruciale quando si tratta di prendere una decisione. In questo caso decisione su dove investire il proprio denaro, cosa che può portarvi ad un guadagno, così come ad accusare una perdita. E quando il denaro entra in gioco, il nostro cervello (se non abituato) rischia seriamente di andare in tilt.

Infatti, ogni volta che si subisce una perdita, ci si sente frustrati, oltre che con una gran voglia di “rifarsi” al più presto. Emozioni del genere offuscano la nostra capacità di giudizio e ci portano a compiere scelte errate, come investire più soldi del solito sulle operazioni seguenti (con la speranza di guadagnare una cifra maggiore e recuperare quindi la perdita subita in precedenza). E se poi le operazioni seguenti si rivelano fallimentari, la nostra perdita si ingigantirà sempre di più.

Ma lo stesso concetto può essere applicato nel caso opposto, ovvero quando le nostre operazioni si rivelano vincenti e ci portano a dei guadagni. In questo caso, il rischio è quello di abbassare la “guardia”, a causa dell’euforia derivante dai guadagni appena ottenuti. E anche qui, si rischia o di investire più del solito, oppure di aumentare la propria operatività, quindi andando ad aprire più posizioni di quelle previste.

Per trovare l’equilibrio necessario nel forex, è necessario avere un preciso piano di trading. Bisogna sempre avere una strategia di trading sulla quale basare le proprie decisioni di investimento (eliminando così il fattore emozioni), e seguirla sempre e comunque. E’ ovvio che non esiste una strategia infallibile, e sicuramente subirete delle perdite prima o poi: ma le perdite fanno parte del “gioco”. Bisogna saper accettare le perdite, consci del fatto che vi è sempre tempo per recuperare. Infatti, nel trading online non bisogna focalizzarsi sul non “perdere mai”; bensì sul guadagnare più di quello che si perde, cercando di evitare le perdite e massimizzare i propri profitti.

Conclusione sui rischi forex

Come abbiamo potuto vedere, i principali rischi nel forex possono essere comunque evitati e tenuti sotto controllo. Per fare tutto ciò avrete sicuramente bisogno di tempo: dalla scelta del broker e della piattaforma di trading, fino al rimanere costantemente aggiornati sui mercati finanziari e al pianificare una strategia di trading. Dovrete quindi assolutamente studiare argomenti come l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale, ma anche imparare ad interpretare un grafico finanziario, per saper riconoscere un trend e come sfruttarlo a vostro vantaggio.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Lascia un commento

Non ci sono ancora commenti

Puoi essere il primo a iniziare la conversazione

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.

Termini di ricerca:

  • quali sono i rischi di mercato e come si si classificano in:
  • forex emotività