Le principali classificazioni di azioni

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 18-06-2012 9:56
🥇 Con AvaProtect fai trading senza preoccupazioni! Temi di perdere con una posizione? AvaTrade ti protegge…Riduci il rischio, aumenta i vantaggi. Scopri di piu’ ⭐ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito >>

🥇 Con AvaProtect fai trading senza preoccupazioni! Temi di perdere con una posizione? AvaTrade ti protegge…Riduci il rischio, aumenta i vantaggi. Scopri di piu’ ⭐ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito >>

borsa_tecnicaIn base alla capitalizzazione di borsa, distinguiamo:

–    Large cap stocks: sono titoli di ampia capitalizzazione ed in Italia ammontano a più di 1 mld€. In questa categoria ci sono le cosiddette “blue chips”, ossia i titoli più rappresentativi del mercato, poiché maggiormente trattati.
–    Mid cap stocks: titoli di media capitalizzazione e dotati di buona liquidità. Questi titoli hanno una capitalizzazione media compresa tra i 400 mln€ ed il 1mld€
–    Small cap stocks: titoli a bassa capitalizzazione, sotto i 400 mln€ e tendenzialmente a bassa liquidità.

In base alla variabile dimensionale, si individuano:

–    Value stocks: titoli emessi da società che operano in settori tradizionali e caratterizzati da una certa solidità patrimoniale. Si tratta quindi di titoli che conquistano per la loro “fiducia”, in quanto a rischio relativamente ridotto e con probabilità di produrre utili nel medio periodo.
–    Growth stocks: azioni di imprese di nuova costituzione, molto spesso legate a settori tecnologici con elevate possibilità di sviluppo. Le quotazioni di questi titoli sono spesso elevate hanno un elevato rapporto prezzo/utili, in quanto gli investitori sono disposti a pagare un sovrapprezzo ritenendo che nel tempo le quotazioni rispecchieranno gli utili dell’impresa. ma presuppongono a monte un investitore caratterizzato da un profilo di rischio più elevato rispetto alla categoria precedente.

Ed infine in base ai criteri di scelta dell’investitore:

–    Income stocks: azioni che producono alti dividendi e quindi reddito. Sono adatte ad una strategia conservativa e trattassi di titoli direttamente provenienti ad esempio dal settore immobiliare o dei servizi.
–    Ciclica stocks: azioni che sono caratterizzate da una forte correlazione con l’andamento del settore e più in generale dell’intero mercato. Un esempio utile è fornito dalle aziende operanti nel settore manifatturiero, automobilistico e fianziario.
–    Defensive stocks: sono esattamente l’opposto rispetto alla categoria di azioni appena sopra riportate, per cui si caratterizzano per una bassa correlazione con l’andamento di mercato, come le imprese operanti nel settore alimentare e dei beni di consumo primari.
–    Speculative stocks: come suggerito dal nome, titoli particolarmente rischiosi poiché estremamente volatili. Vengono negoziati spesso over the counter e talvolta denominati penny stock, per sottolineare la loro bassissima capitalizzazione.


Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
Plus500
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti - Vasta scelta di CFD Prova Gratis Plus500 opinioni
ETFinance
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova Gratis ETFinance opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Ti potrebbero interessare