Investire in azioni conviene?, ecco i dati dell’ultima decade

Pubblicato da Luca M -
alt
 
Investire in azioni quanto conviene?, be’, dipende essenzialmente da ciò che si intende per investire in azioni. Qualsiasi mercato infatti può essere conveniente se si specula, ossia, se si compra per rivendere ad un prezzo superiore dopo poco tempo. Ma se invece volessimo conoscere l’andamento delle azioni negli ultimi anni?, cosa sarebbe successo se per esempio avessimo investito in Sapiem ?. Bene, la risposta ce la da una ricerca condotta sui titoli azionari che negli ultimi 10 anni hanno superato il 100% del loro valore. La cosa risulta essere sorprendente se si pensa che i dati riguardanti gli indici azionari sono scesi tantissimo, nel 2007 ad esempio l’indice azionario di Piazza Affari si aggirava intorno a quota 44.000, sono livelli quasi assurdi se si paragonano a quelli attuali che vedono il FtseMib toccare un minimo ( 25 luglio ) a quota 12.300. Eppure, persino in questo scenario ci sono molti titoli che hanno superato il 100%. 
 
Tra l’altro non sono neppure pochi i titoli che hanno ottenuto performance da brivido, ne sono infatti ben 12 e sono tutti italiani ovviamente. I titoli sono: Saipem (837,9%), Tod’s (353,6%), Campari (332%), Snam Rete Gas(206,7%), Lottomatica (192,3%), Impregilo (170,2%), Atlantia (162,7%), Pirelli & C(153,2%), Luxottica Group (146,2%), Exor (126,2%), Eni (123,7%), Buzzi Unicem(106,2%).
Insomma, investire in questi 12 titoli avrebbe portato un guadagno molto sostanzioso, anche se di lungo periodo. 
 
TITOLI CON LE PERFORMANCE PEGGIORI
 
Ma passiamo invece ai titoli negativi, ossia, quelli che hanno registrato le peggiori performance in assoluto. Tra tutti, sono in assoluto le banche ad aver registrato le performance più negative. In testa troviamo Banco Popolare che è sceso del 79%, a seguire Banca Mps (-73,7% ) e Unicredit (-73%). L’unica che ha registrato un andamento positivo è stata Intesa S.Paolo, che è cresciuta del 48,2%. Tra i titoli del settore industriale troviamo invece Mediaset e STMicroelectronics che hanno entrambi registrato una perdita del 50%. 


Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.forexguida.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.