Gli Exchange Traded Funds (ETF)

Pubblicato da Luca M -

Gli ETF sono una particolare tipologia di investimento collettivo del risparmio (OICR) di tipo aperto (fondi comuni di investimento aperti indicizzati o SICAV). Possono essere definiti come strumenti ibridi, combinano i vantaggi dei titoli azionari e dei fondi comuni di investimento aperti indicizzati tradizionali. Come questi replicano la composizione ed i pesi dell’indice benchmark attraverso una gestione passiva, ma sono quotati in borsa come un normale titolo azionario. Queste caratteristiche li hanno resi strumenti interessanti per investimenti a medio – lungo termine (grazie alle basse commissioni di gestione), per operazioni  di vendita allo scoperto e per strategie di trading intraday (che ricordiamo non è possibile attuare con i tradizionali fondi comuni di investimento i quali possono essere venduti o acquistati una sola volta al giorno). Prendendo posizione su interi indici di mercato è possibile ottenere un’ottima diversificazione dell’investimento, rimanendo esposti alla componente sistematica ma eliminando la componente specifica del rischio. Gli ETF non presentano rischio emittente in quanto, essendo costituiti nella forma giuridica di fondi comuni di investimento aperti o SICAV, hanno una patrimonio separato rispetto alla società di gestione.
Il meccanismo che garantisce la replica fedele dell’indice benchmark, l’allineamento tra il prezzo di borsa e il suo NAV, rappresenta un elemento caratterizzante degli ETF ed è chiamato creation/redemption in kind (sottoscrizione/rimborso in natura). Il concetto appena espresso è il principale meccanismo di funzionamento degli ETF e consiste nella possibilità per alcuni intermediari, gli authorised partecipants o partecipanti autorizzati, di creare nuove quote di ETF consegnando all’emittente il paniere dei titoli e di poterne chiedere il rimborso ricevendo lo stesso paniere dall’emittente. I partecipanti sono gli unici operatori autorizzati ad operare sul mercato primario degli ETF in virtù di speciali  accordi con l’emittente. Una volta create sul mercato primario, le quote vengono poi negoziate come normali titoli azionari sul mercato secondario

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.