Stress Test Banche Europa – 21 luglio

Pubblicato da Luca M -
flag_euroFinora si è giocato a carte coperte, scommettendo tra indiscrezioni e notizie più o meno ufficiali su quale potesse essere l’esito degli stress test avviati in Europa sul sistema bancario. Le puntate non sono state di segno univo, ma per lo più gli esami sul comportamento del sistema creditizio sono stati, oltre che visti con favore, previsti con un esito positivo tale da allontanare qualche spettro che sul comparto, e di conseguenza su tutta l’economia, aleggia sin da quando si è alzato il coperchio sui manomessi conti greci.

Ora che la pubblicazione dei risultati si avvicina, è prevista per il pomeriggio del 23 luglio, anticipata il giorno prima da un incontro a Francoforte tra Jean Claude Trichet e i principali banchieri europei, i dubbi sulla loro effettiva efficacia cominciano a farsi sentire maggiormente.

Troppo blandi, secondo alcuni, tanto da promuovere oltre il 90% delle banche sotto osservazione. Un dato che, rispecchiasse la realtà, dovrebbe dare ai mercati una spinta assai superiore a quella fornita dall’inizio dei test a oggi, portando probabilmente anche l’euro al di sopra di quella soglia di 1,30 nei confronti del dollaro, attorno alla quale la moneta unica viaggia da parecchi giorni. Ma sulla veridicità dei risultati che verranno fuori, più passano le ore più vengono fuori voci critiche.

Se a difenderli c’è il cancelliere tedesco, Angela Merkel, secondo la quale “prevedono condizioni realistiche”, altri, fra i quali alcuni banchieri, si lamentano e temono risultati “poco trasparenti”, dovuti anche alla difficoltà di armonizzare coefficienti calcolati secondo normative differenti. C’è, infine, chi li ritiene un esercizio troppo semplificato rispetto a quanto dovrebbe superare una banca per dimostrare effettivia solidità.


Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.forexguida.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.