Terremoto Brexit ed il futuro della sterlina Inglese

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 27-06-2016 11:38 Aggiornato il: 07-10-2018 17:16

Dopo l’apocalisse  che ha travolto i mercati finanziari venerdì  scorso,  senza soffermarsi nell’analizzare le conseguenze od i vantaggi reciproci che avranno Inghilterra ed Europa  dopo la  scelta del popolo Inglese ,  analizziamo invece il quadro tecnico ciclico del  cross Eur/Gbr,   per comprendere l’andamento futuro della sterlina  contro  l’euro.

Dopo la grande svalutazione subita tra gli anni 2000/2009, dalla  Sterlina  è entrata in un canale di rafforzamento che ha riportato il cross fino ad area  0.70  contro l’Euro, il 27 Luglio 2015.

Da quest’ultima data ad oggi una nuova svalutazione  ha riportato i prezzi fino  al test della trend line discendente dove si è sviluppata una resistenza,  nonostante il + 6.84% di venerdì  in conseguenza al risultato del referendum.

Senza nome

Per capire se tale resistenza sarà rotta ,  dal solo quadro tecnico (ossia senza considerare l’effetto Brexit), utilizziamo gli algoritmi del sito www.ratingconsulting.com ,  i quali  evidenziano tutte le tendenze di medio e lungo periodo rialziste, ossia a favore di una svalutazione della  sterlina contro l’euro.

In sostanza i trend attuali della valuta ipotizzano un primo target a 0,84 ed un successivo a 0.92,  non dovrebbe essere finita qui in quanto subentreranno poi le policy post uscita che intraprenderà  l’Inghilterra attraverso la propria banca centrale.

TENDENZE

Particolarità che non si può trascurare è dal punto di vista ciclico è che  il minimo di Luglio 2015 era già destinato ad essere il prezzo da cui sarebbe iniziata una forte  svalutazione della sterlina, ciò a prescindere dall’evento attuale,  infatti  si può notare come l’indicatore di ciclo che identifica il ciclo Decennale , evidenziava senza dubbio un minimo  del cross a quella data.

Ed un minimo di un ciclo Decennale presuppone anni  successivi di rialzo ed in questo caso di svalutazione per la valuta inglese contro l’euro.

CICO 10 ANNI

Ovviamente l’inizio di un ciclo a dieci anni presuppone che contestualmente,  sullo stesso minimo,   inizi anche il  suo primo ciclo inferiore , ossia il Quinquennale.

Come si può  vedere dall’immagine non c’è dubbio che a quella data sia iniziato anche un ciclo Quinquennale come identifica l’indicatore di ciclo, per  tale periodo.

Battleplan 20 anni

I prezzi ora sono  ora congestionati  tra la media mobile del ciclo a due anni (inferiore) e le  medie  mobili  del ciclo Decennale  e Ventennale (rispettivamente superiore piena e superiore tratteggiata).

Una rottura al rialzo per tutto quanto visto sino ad ora sta nell’ordine delle cose , di conseguenza i prezzi supereranno le due medie mobili  dando inizio cosi a due cicli di lunghissimo periodo ,  ventennale e decennale.

Per la valuta inglese ci saranno quindi   diversi  anni di svalutazione contro l’euro,  questo era a nostro avviso il destino della valuta britannica già prima dell’effetto Brexit ,  che non farà altro che aumentare l’intensità della tendenza di fondo.

BATTLEPLAN 5 ANNI

Possiamo vedere quello che dovrebbe essere l’andamento  del cambio  attraverso il Battleplan  Quinquennale che evidenzia il massimo del ciclo a 5 anni attorno  a fine Dicembre 2019, difficile ora stabilirne il target preciso, ma sicuramente dovrebbe attestarsi sopra quota  0,92 .

Confermiamo quindi  per il  cross Eur/Gbr  che l’analisi tecnica ciclica definiva già  un lungo periodo di svalutazione della sterlina , se pur non dandone una spiegazione fondamentale, che gli aventi hanno  bruscamente confermato attraverso il volto del popolo Inglese.

Nota tecnica: tutti gli indicatori presenti  nell’articolo  si possono noleggiare  sul sito www.ratingconsulting.con  già correttamente  settati.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Lascia un commento

Non ci sono ancora commenti

Puoi essere il primo a iniziare la conversazione

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.