Cambio euro-dollaro: analisi e market movers settimana 25 – 29 Aprile 2016

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 24-04-2016 18:31

Come ogni domenica ci ritroviamo con la nostra analisi e market movers per la settimana di trading nel cambio euro-dollaro dal 25 al 29 Aprile 2016. Anche questa nuova settimana di trading forex sarà piena di market movers importanti, con una Banca Centrale come ago della bilancia per l’andamento del cambio euro-dollaro. In questa nuova settimana di trading infatti, l’attenzione degli investitori sarà rivolta principalmente verso la riunione e conferenza della Federal Reserve Americana. Molti analisti attendono il discorso del Presidente della FED Janet Yellen, chiedendosi se durante la conferenza verrà sottolineato il peggioramento dell’econmia USA e se verranno rilasciati possibili indizi riguardi ai futuri aumenti dei tassi di interesse. Infatti, la scorsa settimana di trading forex nel cambio euro-dollaro ha visto le decisioni della Banca Centrale Europea influenzare l’andamento del cambio; anche se le manovre finanziarie messe in atto dalla BCE non sembrano ancora portare i frutti sperati. Ecco perché adesso si attendono le risposte e decisioni della FED in merito al futuro aumento di tassi di interesse: prima della fine del 2016 dovranno esserci altri due rialzi nei tassi di interesse, di cui uno proprio durante il primo semestre di quest’anno. E’ probabile quindi che il Presidente della FED possa dare delle prime indicazioni riguardanti la prossima data dell’aumento dei tassi di interesse.

Analisi tecnica cambio euro-dollaro settimana 25 – 29 Aprile 2016

Il cambio euro-dollaro continua a viaggiare all’interno del trend laterale, compreso tra i valori di 1.08 e 1.15, iniziato lo scorso Maggio 2015. La scorsa settimana di trading forex, subito dopo la conferenza di Mario Draghi, il cambio euro-dollaro si è mosso al ribasso, puntando verso il supporto del canale di trading incluso tra i valori di 1.134 e 1.11 (rispettivametne linea verde scuro e linea arancione sul grafico). Durante la settimana di trading forex dal 25 al 29 Aprile 2016, il cambio euro-dollaro dovrebbe mantenersi all’interno del canale di trading dove si trova attualmente. Controllando gli strumenti dell’analisi tecnica, possiamo vedere come i segnali che riceviamo siano prettamente ribassisti. Da una parte vi è stato un incrocio ribassista delle due medie mobili, così come i prezzi stessi che sono passati al di sotto di entrambe le medie mobili. L’indicatore RSI invece ha tagliato in ribasso la linea del valore 50, puntando verso la situazione di ipervenduto (intorno al valore 30).

analisi_tecnica_cambio_euro-dollaro_settimana_25-29_aprile

Seguendo quindi i segnali dell’analisi tecnica, la previsione per il cambio euro-dollaro per la settimana dal 25 al 29 Aprile 2016 è nettamente ribassista. In tal caso, il cambio euro-dollaro dovrebbe andare a toccare la linea di supporto fissata a 1.11 (linea arancione), senza allontanarsi troppo da tale linea. Resta il fatto però, che lo stesso Draghi durante la conferenza stampa di Giovedì scorso, ha annunciato che la BCE non ha in programma l’aggiunta di ulteriori stimoli per l’economia dell’Eurozona. Inoltre la BCE non è preoccupata riguardo al livello a cui viene scambiato l’euro e si aspetta di mantenere i tassi a livelli così bassi anche per un periodo di tempo sostenuto. Per tal motivo non è da escludere una spinta comunque rialzista, soprattutto considerando l’attesa riguardante la conferenza della Federal Reserve Americana che si terrà Mercoledì 27 Aprile 2016. Durante tale giornata ci si aspetta alta volatilità nel cambio euro-dollaro: bisogna quindi porre attenzione a posizionare i propri stop loss, perché il rischio di bruciarli è molto alto.

Analisi market mover cambio euro-dollaro settimana 25 – 29 Aprile 2016

Anche questa nuova settimana di trading forex sarà costellata da market movers alquanto importanti per il cambio euro-dollaro. Il più importante tra tutti è sicuramente la riunione della Federal Reserve Americana, con nuove notizie riguardanti il futuro aumento dei tassi di interesse. Oltre alla FED americana, vi sono anche altri importanti dati macro economici come l’uscita dei dati relativi al PIL preliminare di Regno Unito, Spagna, Stati Uniti e anche Canada. Grande attes anche per i dati relativi all’inflazione dell’Eurozona. Ricordiamo infine, che nonostate che il 25 Aprile 2016 sia Festa della Liberazione, la Borsa Italiana rimarrà aperta comunque, garantendo il normale flusso delle contrattazioni.

Andiamo quindi a vedere l’elenco dei principali market movers per il cambio euro-dollaro per la settimana dal 25 al 29 Aprile 2016:

 Market mover lunedì 25 Aprile

  • 09:00 – EUR: IPP spagnolo (annuale)
  • 10:00 – EUR: Aspettative di business tedesco (aprile)
  • 10:00 – EUR: Valutazione dell’attuale situazione tedesca (aprile)
  • 10:00 – EUR: Indice IFO sulla fiducia delle aziende in Germania (aprile)
  • 11:40 – EUR: Asta di Bubill tedeschi con scadenza a 12 mesi
  • 15:00 – EUR: Asta di BTF francesi con scadenza a 3 mesi, 6 mesi e 12 mesi
  • 16:00 – USD: Vendita di case nuove (mensile, marzo)
  • 16:00 – USD: Vendite di nuove abitazioni (marzo)
  • 16:30 – USD: Indice degli affari della FED Mfg di Dallas (aprile)
  • 17:30 – USD: Asta buoni del tsoro con scadenza a 3 mesi e 6 mesi
  • 19:00 – USD: Asta note del tesoro con scadenza a 2 anni

Market mover martedì 26 Aprile

  • 10:00 – EUR: Saldo della bilancia commerciale italiana non-UE (marzo)
  • 14:30 – USD: Principali ordinativi di beni durevoli (mensile, marzo)
  • 14:30 – USD: Ordinativi di bendi durevoli (mensile, marzo)
  • 14:30 – USD: Beni durevoli esclusi mezzi per la difesa (mensile, marzo)
  • 14:30 – USD: Ordinativi di merci (escluso difesa e settore aereo, mensile, marzo)
  • 14:55 – USD: Redbook (mensile e annuale)
  • 15:00 – USD: Indice HPI S&P/CS Composite-20 destagionalizzato (mensile, febbraio)
  • 15:00 – USD: Indice HPI S&P/CS Composite-21 non destagionalizzato (annuale, febbraio)
  • 15:00 – USD: Indice HPI S&P/CS Composite-20 non destagionalizzato (mensile, febbraio)
  • 15:45 – USD: Indice Markit PMI Composito
  • 15:45 – USD: Indice dei direttori agli acquisti el setore terziario (aprile)
  • 16:00 – USD: Rapporto sulla fiducia dei consumatori (aprile)
  • 16:00 – USD: Indice manifatturierio della FED di Richmond (aprile)
  • 16:00 – USD: Consegne del settore manifatturiero di Richmond (aprile)
  • 16:00 – USD: Indice Richmond dei servizi (aprile)
  • 16:30 – USD: Utili terziario FED di Dallas (aprile)
  • 16:30 – USD: Previsioni del settore terziario in Texas (aprile)
  • 17:30 – USD: Asta buoni del tesoro con scadenza a 4 settimane e 52 settimane
  • 19:00 – USD: Asta note del tesoro con scadenza a 5 anni
  • 22:35 – USD: Scorte settimanali di petrolio
  • 22:35 – USD: Rapporto settimanale di Cushing, Oklahoma, sulle giacenze di Crude Oil
  • 22:35 – USD: Scorte settimanali di prodotti petroliferi raffinati
  • 22:35 – USD: Scorte settimanali di benzina

Market mover mercoledì 27 Aprile

  • 08:00 – EUR: Indice dei prezzi all’importazione tedesco (mensile e annuale, marzo)
  • 08:00 – EUR: Rapporto della Gfk sul clima fra i consumatori tedeschi (maggio)
  • 08:45 – EUR: Indice della fiducia dei consumatori francesi (aprile)
  • 09:00 – EUR: Vendite al dettaglio in Spagna (annuale, marzo)
  • 10:00 – EUR: Livello di fiducia delle aziende italiane (aprile)
  • 10:00 – EUR: Indice della fiducia dei consumatori italiani (aprile)
  • 10:00 – EUR: Massa monetaria M3 (annuale, marzo)
  • 10:00 – EUR: Prestiti ai privati (annuale)
  • 10:30 – GBP: PIL annuale e trimestrale
  • 11:15 – EUR: Asta di BOT italiani con scadenza a 6 mesi
  • 12:35 – EUR: Asta di bund tedeschi con scadenza a 30 anni
  • 13:00 – USD: Tasso sui mutui MBA a 30 anni
  • 13:00 – USD: Domande di mutui (settimanale)
  • 13:00 – USD: Indice acquisti MBA
  • 13:00 – USD: Indice sul mercato dei mutui
  • 13:00 – USD: Indice di rifinanziamento dei mutui
  • 14:30 – USD: Bilancia commerciale di beni (marzo)
  • 16:00 – USD: Contratti pendenti di vendita di abitazioni (mensile, marzo)
  • 16:00 – USD: Indice delle vendite pendenti di case (marzo)
  • 16:30 – USD: Scorte di petrolio greggio
  • 16:30 – USD: Importazioni di Crude Oil
  • 16:30 – USD: Inventario di Cushing, Oklahoma, delle giacenze di Crude Oil
  • 16:30 – USD: Produzione di carburante distillato
  • 16:30 – USD: Scorte settimanali EIA di prodotti raffinati
  • 16:30 – USD: Produzione di benzina
  • 16:30 – USD: Scorte di petrolio da riscaldamento
  • 20:00 – USD: Decisioni del FOMC
  • 20:00 – USD: Annuncio del tasso di interesse dei fondi FED
  • 23:00 – NZD: Annuncio del tasso di interesse Nuova Zelanda, decisioni della RBNZ sui tassi di interesse

Market mover giovedì 28 Aprile

  • 06:30 – EUR: Fiducia delle attività commerciali dei Paesi Bassi (aprile)
  • 09:00 – EUR: IPP spagnolo (annuale)
  • 09:00 – EUR: IPC spagnolo (mensile)
  • 09:00 – EUR: IAPC spagnolo (annuale, aprile)
  • 09:00 – EUR: Tasso di disoccupazione spagnolo (1 trimestre)
  • 09:55 – EUR: Variazione della disoccupazione in Germania (aprile)
  • 09:55 – EUR: Tasso di disoccupazione tedesco (aprile)
  • 09:55 – EUR: Disoccupazione in Germania (aprile)
  • 10:00 – EUR: Inflazione degli stipendi italiani (annuale, marzo)
  • 10:00 – EUR: Inflazione degli stipendi italiani (mensile, marzo)
  • 10:30 – EUR: Fiducia delle imprese portoghesi (aprile)
  • 10:30 – EUR: Fiducia dei consumatori portoghesi (aprile)
  • 11:00 – EUR: Indagine sugli affari e sui consumatori eurozona (aprile)
  • 11:00 – EUR: Indicatore dello stato di salute delle imprese eurozona (aprile)
  • 11:00 – EUR: Fiducia dei consumatori eurozona (aprile)
  • 11:00 – EUR: Aspettative di inflazione dei consumatori eurozona (aprile)
  • 11:00 – EUR: Aspettative sul prezzo di vendita eurozona (aprile)
  • 11:00 – EUR: Sentimento del settore dei servizi eurozona (aprile)
  • 11:00 – EUR: Sentimento del settore industriale eurozona (aprile)
  • 11:45 – EUR: Asta di BTP italiani con scadenza a 5 anni e 10 anni
  • 14:00 – EUR: IPC tedesco (mensile, aprile)
  • 14:00 – EUR: IAPC tedesco (mensile e annuale, aprile)
  • 14:30 – USD: Richieste di disoccupazione continua
  • 14:30 – USD: PIL (trimestrale)
  • 14:30 – USD: Indice dei prezzi PIL (trimestrale)
  • 14:30 – USD: Richieste iniziali di sussidi di disoccupazione
  • 14:30 – USD: Media delle richieste susssidio di disoccupazione di 4 settimane
  • 14:30 – USD: Richieste iniziali di sussidi di disoccupazione
  • 14:30 – USD: Indice dei prezzi per spese personali
  • 14:30 – USD: Spesa per consumi reali (1 trimestre)
  • 16:30 – USD: Immagazzinamento di gas naturale
  • 17:00 – USD: Indice composito KC FED (aprile)
  • 17:00 – USD: Indice manifatturiero KC FED (aprile)
  • 19:00 – USD: Asta buoni del tesoro con scadenza a 7 anni

Market mover venerdì 29 Aprile

  • Giappone – Festa: Giorno di Showa
  • 07:30 – EUR: PIL francese (trimestrale)
  • 08:00 – EUR: Vendite al dettaglio in Germania (annuale e mensile, marzo)
  • 08:45 – EUR: IPC francese (mensile)
  • 08:45 – EUR: IAPC francese (mensile e annuale)
  • 08:45 – EUR: IPP francese (mensile, marzo)
  • 09:00 – EUR: Conto corrente spagnolo (febbraio)
  • 09:00 – EUR: PIL spagnolo (trimestrale e annuale, 1 trimestre)
  • 10:00 – EUR: Tasso mensile di disoccupazione italiano (marzo)
  • 10:00 – EUR: Livello di fiducia nel settore affari spagnolo
  • 11:00 – EUR: IPC italiano (mensile e annuale, aprile)
  • 11:00 – EUR: IAPC italiano (mensile e annuale, aprile)
  • 11:00 – EUR: Indice principali prezzi al consumo eurozona (annuale)
  • 11:00 – EUR: IPC eurozona (annuale, aprile)
  • 11:00 – EUR: PIL eurozona (trimestrale e annuale)
  • 12:00 – EUR: IPP italiano (mensile e annuale)
  • 12:30 – USD: Discorso del membro del FOMC Kaplan
  • 14:30 – USD: Indice prezzi spese personali principali (mensile, marzo)
  • 14:30 – USD: Indice dei principali prezzi di spesa per consumi (annuale, marzo)
  • 14:30 – USD: Bonus occupazionali (trimestrale)
  • 14:30 – USD: Indice del costo del lavoro (trimestrale)
  • 14:30 – USD: Reddito personale (mensile)
  • 14:30 – USD: Spese personali (mensile, aprile)
  • 15:45 – USD: Indice dei direttori agli acquisti di Chicago (aprile)
  • 16:00 – USD: Sentimento d’aspettativa dei consumatori del Michigan (aprile)
  • 16:00 – USD: Indice preliminare sentimento dei consumatori Michigan (aprile)
  • 16:00 – USD: Attese di inflazione in Michigan (aprile)
  • 16:00 – USD: Indice di fiducia del Michigan (aprile)
  • 19:05 – USD: Impianti di trivellazione USA Baker Hughes
  • 21:30 – USD: Posizioni speculative nette sull’oro  e argento secondo la CFTC

Vai alla home per saperne di più sul Forex Trading online

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Lascia un commento

Non ci sono ancora commenti

Puoi essere il primo a iniziare la conversazione

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.