Tecniche di scalping intraday da Paolo Serafini (uno dei Top Trader italiani)

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 04-08-2016 14:11 Aggiornato il: 27-09-2018 7:00

Paolo Serafini è considerato come uno dei top trader italiani, campione di scalping il quale conferma di poter guadagnare costantemente con le sue personali tecniche di trading intraday.

Verità o Bufala? In questa guida cercheremo di capire chi è veramente Paolo Serafini e come si comporta facendo scalping.

Attraverso il suo libro The Scalper , Paolo Serafini ti spiega il modo semplice con cui fare trading, grazie anche a diversi esempi pratici – testuali e con grafico su alcune tecniche delle più famose.

calicetto paolo serafini

Chi è Paolo Serafini?

Paolo Serafini è uno scalper italiano che ama dirigere dei seminari di scalping in tempo e con denaro reale e che offre la sua professionalità al tuo servizio, aiutandoti nella comprensione e nel trading scalper.

Per maggiori informazioni ti possiamo dire che a Cavarzere (VE), ha costituito dal 2001 una sala in cui intrattiene dei seminari con altri dieci trader, amici tra di loro per altro e che ogni giorno cercano di battere i mercati.

Stando a quanto fin qui affermato, possiamo ritenere uno dei pochi casi di successo made in Italy di trading room.

All’interno del suo libro descrive in modo chiaro e semplice, l’analisi tecnica discrezionale e alcune delle sue tecniche operative come appunto:

  • calicetto;
  • doppi massimi e doppi minimi;
  • barra di recupero;
  • rottura del trading range;
  • rottura dei massimi relativi, ecc.

Tutte queste tecniche sono corredate da decine di esempi reali; inoltre egli è affiancato anche dai suoi collaboratori, i quali anche loro spiegano siano riusciti a trovare la strada con metodologie uniche elaborate a livello personale.

Quali sono le tecniche di scalping di Paolo Serafini?

Una delle più importanti tecniche descritte è quella denominata del “calicetto“, ovvero della tecnica del doppio massimo e doppio minimo, spiegata abbastanza dettagliatamente, secondo cui la tecnica si basa esplicitamente sula gestione delle operazioni.

A suo detto, riesce a gestire e a minimizzare il rischio grazie anche all’utilizzo stretto dello stop loss, spiegando ancora una volta le tecniche di entrata e di uscita e attraverso i grafici spiega come e dove posizionare take profit e stop loss.

Cos’è una barra thrust o di spinta?

Una thrust bar la possiamo definire come una barra di prezzo che chiude molto vicina al massimo (trade a rialzo) della barra stessa. Al contrario chiude molto vicino al minimo in caso di trade a ribasso.

Essa deve possedere una lunghezza doppia della barra precedente. La barra thrust può verificarsi in diverse condizioni di mercato:

  1. All’uscita di una congestione (sia ledge che trading range);
  2. In un trend dopo un minimo o un massimo:
  3. Una successiva correzione di prezzo (Ross Hook o Uncino di cui scriverò prossimamente) dopo 4 o 5 barre massimo.

A questo unto, una volta definito cosa è una barra thrust o di spinta e dove puoi trovarla, devi comprendere:

Quando entrare ed uscire dal trade con la barra thrust?

L’entrata giusta è un pip sopra il massimo (o minimo per entrate a ribasso) della barra di spinta.

Essa funziona in misura maggiore per entrate long, anche se ha una percentuale positiva anche per entrate short.

L’uscita invece dipende dalle condizioni di mercato e se sei entrato con una posizione divisibile.

Il consiglio?

Prendersi un piccolo profitto e lasciar correre il resto dell’operazione. Questo vuol dire portare lo stop loss sopra il punto di entrata.

Spesso la barra thrust offre la possibilità di operare su brevi escursioni di prezzo, anche se alcune volte precede un buon movimento il quale potrebbe portare ad un guadagno consistente con una gestione del trade in più parti. Il tutto al fine di massimizzare i profitti.

L’impostazione dello stop loss iniziale dipende dal tuo conto. E’ chiaro che se utilizzi uno stop stretto questo ti potrà aiutare a ridurre l’ammontare delle perdite nel lungo periodo.

Al contrario, uno stop eccessivamente corto potrebbe fare l’effetto contrario.

Ad esempio, analizzando l’immagine appena sopra riportata è possibile evidenziare l’entrata con le barre thrust:

  1. Una a ribasso dopo una breve congestione, in questo caso anche la barra precedente, seppur corta, può risultare una thrust, tuttavia è ancora dentro la congestione;

  2. La seconda a rialzo dopo un minimo e un Ross Hook. In questo caso, gestendo il trade con una posizione divisibile, dopo un piccolo guadagno con la prima percentuale di posizione, si potevano lasciar correre i profitti con la seconda, con evidenti ottimi risultati.

Quali sono le barre thrust più profittevoli?

Secondo le analisi condotte dal trader esperto, le barre thrust nei pressi dei punti di supporto o resistenza solitamente sono le più efficaci. Il perché? Semplicemente perché hanno una spinta maggiore.

Molto spesso potrebbe succedere che sarai costretto ad attendere un secondo attraversamento prima della rottura del massimo o del minimo di una barra thrust. In questo caso il trade solitamente è migliore.

Tecnica scalping CALICETTO

Per poter analizzare la tecnica utilizzata, abbiamo bisogno del seguente grafico:

Seconda-freccia-calicetto-di-Paolo-Serafini-prima-freccia-barra-di-misurazione-trading-online.

Come possiamo vedere, la prima freccia gialla, quella a sinistra indica una barra di misurazione; non importa che non sia arrivata dopo un trend, ma la prendiamo in considerazione anche per via della sua ampiezza, attendendoci un deciso rintracciamento con la possibilità di recuperare qualche punto.

In questo caso, possiamo posizionare lo stop, dopo il massimo, per non cadere nella trappola dello scivolamento.

Per tanto posizioneremo lo stop loss in denaro, ovvero alla cifra massima che si decide di investire su quel trade. Attenzione a non confondere questo stop con lo stop tecnico, in quanto si tratta di stabilire un rischio al di la del quale non possiamo e non vogliamo spingerci.

In queste occasioni, può però succedere che ci si ritrova nella condizione che entra l’ordine ed entra allo stesso tempo lo stop loss. Dato però che stiamo operando con dei trade scalping, non consideriamo valida la regola dei 2 trade in profitto, o dei 2 trade in perdita, con l’obbiettivo di raggiungere un profitto.

Se consideriamo le 3 candele subito dopo, possiamo notare come abbiamo ottenuto un profitto, mentre successivamente, come si può notare dalla seconda freccia gialla, è possibile vedere la tecnica del calicetto di Paolo Serafini con le insidie che del mercato.

Teoricamente, analizzando la seconda freccia, possiamo vedere che tecnicamente, è possibile entrare nel trade, prendendo uno stop loss, per poi vedere correre nuovamente la posizione. Succede questo anche nel caso in cui si attende sempre una conferma prima di entrare in un trade come questo.

APRI UN CONTO

Apri un conto Demo Markets.com

Prova la tecnica del calicetto di Paolo Serafini con un conto demo Markets.com!

Time Frame per il trading con il calicetto di Polo Serafini

il-calicetto-di-serafini-time-frame-60-minuti-max-soldini.1

Come possiamo vedere nel grafico sopra riportato inerente l’asset sterlina/dollaro il time frame utilizzato è di 60 minuti e entriamo sul mercato sono con un solo contratto dopo la candela lunga verde all’altezza della riga rossa tratteggiata.

Per altro questa tecnica è utilizzata e spiegata all’interno del Manuale del Trader idiota.

Questa operazione, esprime meglio di altri, la tecnica stessa del calicetto, in quanto meglio di altre esprime un ulteriore contributo a chi vuole imparare come si deve ragionare nel momento in cui cerchiamo di fare trading con un’operazione che ci possa portare qualche profitto.

Precisiamo però che la tecnica utilizzata è possibile utilizzarla anche con altri sottostanti che meglio esprimono il trader e che attraverso cui si decide di operare.

Il trading non ha una tecnica oggettiva, ma lo possiamo considerare come soggettivo, ovvero non esistono delle regole scritte che possano far guadagnare tutti i trader con la stessa operatività.

Come possiamo notare nel grafico, si è deciso di utilizzare un entrata a mercato a ribasso, in quanto si sono verificate due condizioni essenziali per stabilire quell’entrata. La prima, ovviamente, il Calicetto.

Successivamente potremmo attenderci un movimento di diverse decine di punti, con delle differenze tra i diversi Trader presenti al mercato. Il concetto si basa solo su una questione di strategia di Trading, e dovrà essere supportata anche dalla consapevolezza del trader che si tratta di investimenti speculativi e quindi niente è sicuro in quanto il mercato può muoversi in maniera contraria rispetto a quello che noi ci aspettiamo.

Avendo scelto un time frame così ampio il trader può anche svolge altre attività di trading, e non seguire l’andamento del movimento della sessione costantemente.

L’idea di Trading come spiegata nel manuale, si basa sulla barra di misurazione che potrebbe sviluppare un profitto abbastanza interessante, piuttosto che su uno stop in denaro con un profitto minore.

Manuale del TRADER IDIOTA: il libro di PAOLO SERAFINI

Questo manuale, lo possiamo considerare come l’ultimo successo di Paolo Serafini, il quale come lascia intendere il nome, si tratta di un libro di trading, un vero e proprio metodo di trading online, adatto per tutti i trader, neofiti o professionisti che siano.

Il manuale è consigliabile sopratutto per quei trader che sono testardi e caparbi con la voglia di generare dei profitti in denaro in maniera più o meno costante e senza poi ritrovarti in situazioni di difficoltà,

All’interno del manuale, potrai trovare tutte le informazioni necessarie, le spiegazioni e i grafici ma vi sarà anche la possibilità di interagire direttamente con l’autore in quanto il manuale è esclusivamente distribuito online con approfondimenti e spiegazioni pratiche.

In pratica ( secondo quanto affermato dal libro) potrete trovare un sistema in grado di generare dei piccoli profitti ma costanti e come riconoscere i falsi miti. Sarà anche possibile partecipare ad un webinar a mercati aperti, dove si affronteranno le tematiche descritte all’interno del manuale.

In sostanza nel Manuale del Trader Idiota, puoi trovare oltre alle tecniche di trading a breve e brevissimo termine, anche tecniche per il trader di posizione. Infine sono presenti anche delle tecniche Forex, Borsa o sui Derivati, adatte ai diversi mercati con alcune modifiche però dettate dall’esperienza accumulata nel tempo da Paolo Serafini.

APRI UN CONTO

Apri un conto Demo eToro

Prova le tecniche di trading a breve e brevissimo termine e le tecniche per il trader di posizione con un conto demo eToro! Sfrutta il social trading e il copy trader e metti in pratica le migliori strategie di trading!

Vai alla home per saperne di più sul Forex Trading online

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Lascia un commento

Non ci sono ancora commenti

Puoi essere il primo a iniziare la conversazione

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.

Termini di ricerca:

  • paolo serafini
  • tecniche di scalping
  • paolo serafini forex
  • strategie di trading intraday spiegate
  • pattern bhs di serafini
  • calcetto di paolo serafini esempio trading
  • the scalper paolo serafini pdf
  • migliore tecnica forex
  • paolo serafini la tecnica su azioni
  • forex Download di scalping