Vigilanza e tutela amministrativa

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 16-11-2010 0:00
vigilanzaIn ambito economico è piuttosto frequente il richiamo alla vigilanza da parte di autorità superiori e di garanzia nei confronti di aziende ed enti pubblici e privati. Si può quindi affermare che per vigilanza si intende l’insieme di controlli esercitati da un’amministrazione superiore sull’attività svolta e sugli atti emanati da un organo amministrativo inferiore, spesso a carattere territoriale. In ambito di gerarchia territoriale, la vigilanza ha anche lo scopo di mantenere il legame tra gli organi centrali dello stato e quelli periferici, anche per fare in modo che, senza ledere i principi giuridici generali, gli organi periferici si adeguino e si conformino al dettato amministrativo centrale.
Per quanto riguarda l’attuazione della vigilanza e della tutela amministrativa, la classificazione può essere svolta in diversi modi. Innanzitutto la vigilanza può essere svolta con controlli ordinari e straordinari. E’ straordinario ad esempio lo scioglimento da parte dell’autorità di controllo di un collegio a causa di gravi irregolarità. I controlli possono essere svolti sugli atti o sulle persone. La vigilanza può essere preventiva o repressiva. Un esempio di vigilanza preventiva è la stessa autorizzazione.
Chiaramente quando si richiede l’autorizzazione non si fa altro che informare l’autorità di controllo, permettendole di vigilare. La vigilanza repressiva si attua ad esempio in quei casi in cui l’autorità controllante dichiara l’incapacità di amministrare dell’autorità controllata e ad essa si sostituisce tramite un suo rappresentante. Il caso più ricorrente è la nomina di un commissario governativo o prefettizio al posto del normale amministratore dimissionario o rimosso.
La trattazione teorica della vigilanza e della tutela amministrativa fa capo al diritto amministrativo che ne definisce gli ambiti e i metodi attuativi, ovvero indicando nel merito le forme di vigilanza quali le autorizzazioni, le approvazioni, i visti, la sospensione, l’annullamento per citare solamente alcuni dei provvedimenti più noti in ambito di vigilanza amministrativa.


✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC, Consob, CNMV, BaFin, KNF
Strumenti Intregrati
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Termini di ricerca:

  • VIGILANZA e TUTELA AMMINISTRATIVA di un professionista