Trading Naked – Basarsi sull’azione del prezzo.

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 19-01-2012 18:39
Se c’è una domanda alla quale nessuno può rispondere riguardo al forex è quale sia il migliore indicatore per fare trading. La risposta però è abbastanza semplice: il migliore indicatore tecnico in assoluto non esiste. L’analisi tecnica è senza dubbio uno strumento molto utilizzato che permette ai trader di ponderare quali siano i movimenti del prezzo, basandosi su movimenti del passato. Tutti gli indicatori di cui l’analisi tecnica fa uso sono quindi basati sull’analisi del movimento del prezzo (Price Action). Tramite la Price Action ogni indicatore crea determinati segnali di trading. Ogni segnale che viene in questo modo creato è pertanto in ritardo, in quanto si basa proprio su movimenti passati.

Ci sono scuole di pensiero diverse a questo riguardo, molti analisti tecnici credono nel fatto che il movimento del prezzo si ripeta storicamente, da qui l’utilità di basarsi sul passato per generare segnali utili per il presente.

Alcuni trader invece preferiscono non affidarsi agli indicatori dell’analisi tecnica ma basarsi solamente sull’andamento del prezzo, questo tipo di trading viene comunemente chiamato: “Trading Naked”. Questa tipologia di trading prevede un forte utilizzo di linee di trend, supporti e resistenze.

Fare Trading Naked significa utilizzare solamente il grafico come base per le proprie decisioni, non affidarsi quindi a nessun indicatore classico quale Oscillatori Stocastici, Bande di Bollinger ecc. Ovviamente è necessario conoscere come tracciare le linee di resistenza e di supporto oltre alle linee di trend.

Il supporto è la zona di prezzo dove i compratori pensano che il mercato si trovi in una fase di sovra venduto, ovvero dove il prezzo che stava scendendo si blocca, rimbalza e comincia a salire nuovamente. Essendo un buon punto per entrare nel mercato, molti compratori acquistano proprio a ridosso di questo livello di prezzo ed il prezzo di mercato sale. I prezzi salgono fino a che non si incontra una zona di resistenza, ovvero dove i venditori pensano che il mercato si trovi in una fase di sovra comprato, visto che il prezzo si è spinto troppo in alto. A questo punto il livello di prezzo diventa conveniente per la vendita, i venditori iniziano a vendere in massa ed il prezzo scende di nuovo.

I prezzi si muovono quindi sempre tra questi livelli di supporto e di resistenza a causa delle azioni di compratori e venditori. La strategia ottimale è quindi quella di acquistare vicino ad una linea di supporto e vendere vicino a quella di resistenza. Non ci resta che scoprire come determinare correttamente queste linee. Alcuni trader utilizzano gli oscillatori come lo Stocastico Veloce, lo Stocastico Lento, il MACD ecc per o confermare queste linee. Alcuni invece non fanno utilizzo di tali linee ma si affidano solamente ai grafici.

Come mostriamo qui sotto, sul grafico a 4 ore del cross USD/JPY, abbiamo individuato un supporto ed una resistenza per il periodo che va dal primo gennaio al 19 gennaio 2012.
dollaro_yen_supporti_resistenzeIl supporto si trova a 76.579, come possiamo vedere è il livello più basso a cui il prezzo si è spinto ed è rimbalzato, ovvero non lo ha mai superato in questo periodo se non per una breve oscillazione.
Al contrario la resistenza è il livello più alto sul quale il prezzo si è spinto se non per una breve oscillazione, e si trova a 77.172.

Una buona strategia è quindi quella di acquistare quando il prezzo è vicino al livello di supporto e di vendere quando è vicino a quello di resistenza.
Questi supporto e resistenza non dureranno in eterno, ma saranno violati prima o poi una forte spinta da parte dei compratori (violazione della resistenza) o dei venditori (violazione del supporto). Qualora venissero violati bisogna ricalcolare i livelli a seconda dei picchi formati dal prezzo.

Per un ulteriore infarinatura sui questi concetti vi invitiamo a leggere gli articoli relativi a supporti e resistenze.


Vai alla home per saperne di più sul Forex Trading online

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

Non ci sono ancora commenti

Puoi essere il primo a iniziare la conversazione

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.