Quando la strategia vincente si chiama diversificazione

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 26-07-2010 10:09
diversificazioneQualunque tipologia di investitore di qualunque attività (sia esso trading on line su azioni o sul forex) deve assolutamente considerare una strategia vincente: la diversificazione del portafoglio.
Attraverso tale strategia, un investitore considererà diverse attività con l’obiettivo di ridurre la propria esposizione al rischio (il rischio che in un mio precedente articolo ho definito come “rischio annullabile”), e di cogliere maggior ventaglio di opportunità.
La diversificazione del portafoglio può avvenire in diversi modi:
–    Considerando nel proprio portafoglio diverse classi di attività (ad esempio azioni, obbligazioni, liquidità, immobiliare, ecc), tra le quali esiste una bassa correlazione permettendo una riduzione della volatilità del portafoglio realizzato permettendo, di conseguenza, un miglioramento delle prestazioni del portafoglio complessivo;
–    Considerando nel proprio portafoglio la stessa classe di attività, riferite però a settori differenti. In questo modo la riduzione del rischio sarà garantita dalle differenti reazioni che un determinato settore ha di fronte ad un evento realizzatosi in un particolare periodo.
Per poter ridurre il rischio del portafoglio ad esempio è possibile scegliere di dotarlo di due tipologie di titoli:
–    Titoli a reddito fisso e titoli di stato;
–    Titoli con andamento inversamente correlato.
Occorre considerare che se si opta per la prima tipologia di titoli, si ha una maggiore sicurezza del portafoglio ma esso avrà un rendimento non particolarmente elevato, in quanto, rispetto alle azioni, i titoli a reddito fisso hanno un rendimento più basso. Se si opta invece per la seconda categoria di titoli, la strategia prescelta sarà quella di acquistare titoli con un andamento nel tempo correlato inversamente (detto in parole povere quando un titolo va bene l’altro va male).
Dunque la diversificazione obbliga l’investitore ad allargare il proprio orizzonte di investimento. 
Il procedimento che porta all’identificazione del portafoglio ideale, è certamente complicato dal punto di vista dei calcoli…bisognerà avvalersi dell’aiuto della statistica, calcolando la correlazione fra due titoli (o due variabili qualsiasi) – Per maggiori dettagli in merito si rinvia all’articolo “Il costo opportunità del capitale nel valore di un investimento”.

Maria Domenica Salzillo


Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.