Il libero mercato

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 30-01-2011 0:00
Adam_SmithAdam Smith è l’economista più famoso ed ha affermato nel suo saggio la Ricchezza delle Nazioni che la soluzione migliore per l’economia è quella di lasciare al mercato la gestione delle risorse perché la gestione del mercato è certamente la migliore possibile. Questo assunto è universalmente riconosciuto e quindi ancora oggi si ritiene che nelle economie di mercato libero, in condizioni ideali, la gestione delle risorse è ottimale.
Il punto è naturalmente chiarire quali siano queste condizioni ideali. Certamente tra le condizioni fondamentali bisogna annoverare le seguenti: innanzitutto il mercato deve funzionare, i prezzi devono essere liberi di regolarsi, deve esistere una concorrenza valida, non eccessiva, ma neanche limitata, ad esempio i duopoli non vanno bene, e non devono esserci eccessive influenze di fattori esterni al mercato. Nella realtà queste condizioni non sono sempre presenti e quindi il sistema automaticamente non funziona. Alle volte quindi intervengono gli stati, ovvero le amministrazioni, a migliorare la gestione delle risorse e ad elevare il livello della produzione di beni e servizi.
Tra gli esempi più noti vi è quello del mercato del lavoro. Le aziende possono assumere lavoratori fintanto che la loro produttività non eguaglia il salario reale. Allo stesso tempo i lavoratori forniscono lavoro fin tanto che il tempo libero resta al di sopra del salario reale, altrimenti è conveniente non fare nulla. Se i salari fossero troppo alti, l’azienda inizierebbe a licenziare, mentre se fossero troppo bassi i lavoratori preferirebbero dedicarsi alla propria famiglia piuttosto che stare in azienda.
Perché il salario reale alla fine giunge ad un punto di equilibrio? Perché vi è stato spinto dalla concorrenza. Quando un’azienda mantiene salari troppo bassi, non riesce ad attrarre tutti i lavoratori che servono, perdendo il confronto con le altre concorrenti che invece si assicurano un’adeguata produttività e con un circolo virtuoso si possono permettere di elargire anche salari più alti.
Dal punto di vista dei lavoratori, se inizialmente i lavoratori chiedono una retribuzione elevata, non tutte le aziende sono disposte a concederla e molti di loro resteranno senza lavoro. Avendo delle effettive necessità economiche alcuni di loro saranno costretti ad abbassare la retribuzione richiesta e questo meccanismo influenzerà le aziende che proveranno ad assumere con salari più bassi.


✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
BDSwiss
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC - BaFin- NFA - FSC - FSA
Oltre 250 coppie Forex e CFD su azioni, indici, energie e metalli
MetaTrader 4 e 5
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
8
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.