Certificati del tesoro Zero-Coupon Bonds

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 17-04-2013 0:00
formazione_forexIl terzo strumento dell’armamentario usato dal Tesoro per la raccolta a medio termine è relativamente “giovane” I primi certificati del Tesoro Zero-Coupon Bonds (CTZ) sono stati infatti emessi alla fine di febbraio del 1995.
Come indica chiaramente la loro denominazione, si tratta di titoli emessi e rimborsati alla pari, senza pagamenti cedolari intermedi. La loro struttura contrattuale è dunque assimilabile a quella dei Buoni Ordinari del Tesoro (BOT). La principale differenza è rappresentata dalla scadenza: mentre i BOT sono emessi in tre varianti a breve termine (3, 6, 12 mesi) i CTZ  hanno una durata di 24 mesi.
Il prezzo di emissione viene determinato attraverso un procedimento di asta pubblica, bandito ogni 15 giorni. Come altre tipologie di titoli di Stato, i CTZ possono essere sottoscritti per un valore nominale di minimo di euro 1000 o multipli di importo e sono dunque accessibili a qualunque tipo di investitore.

Buoni Ordinari del Tesoro Poliennali Indicizzati all’Inflazione Europea (BTPi)

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Il quarto ed ultimo strumento emesso dal Tesoro Italiano è un’obbligazione ad indicizzazione reale. Seguendo l’esempio di molti altri Paesi Europei, a partire dal 2003 anche l’Italia è si è dotata di questo canale di raccolta fondi, caratterizzato da peculiari pregi e rischi. Le caratteristiche specifiche dei BTPi possono essre così riassunte:

  •    Durata: le scadenze proposte per il BTPi sono le stesse usate per il BTP tradizionale, ovvero, 5, 10, 15 e 30 anni.
  •    Taglio minimo: 1000 euro
  •    Cedole periodiche e ratei cedolari: le cedole, pagate semestralmente ai possessori di titoli, sono calcolte applicando un tasso di interesse al valore nominale del prestito corretto attraverso un coefficiente di di indicizzazione:

cedola = i fisso x N x coefficiente di indicizzazione

Indice di riferimento: il parametro di riferimento è l’indice dei prezzi al (IPC), esclusi i tabacchi


Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTrade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Broker con più regolamentazioni
Copy trading
Segnali di Trading
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Ti potrebbero interessare