Aspetti tecnici delle obbligazioni – parte 2

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 30-01-2013 0:00 Aggiornato il: 15-09-2018 20:37
INDICIZZAZIONE VALUTARIA

L’indicizzazione è di tipo valutario quando l’entità dei pagamenti cedolari ancorata all’andamento del rapporto di cambio tra due valute. Acquistando un’obbligazione di questo genere, l’investitore può alternativamente mirare a:

  •     Trarre beneficio dall’andamento di un determinato rapporto di cambio
  •     Proteggersi contro una perdita di valore della propria moneta nazionale, nel caso in cui il rendimento dei titoli cresca al verificarsi di un fenomeno di deprezzamento
✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

INDICIZZAZIONE AZIONARIA

Infine, come già suggerisce la denominazione, l’indicizzazione è di tipo azionario quando le cedole pagate agli obbligazionisti sono ancorate alle variazioni di valore di un singolo titolo azionario, di un paniere di azioni costruito ad hoc, di un indice azionario”ufficiale” oppure di un paniere di indici azionari. Si tratta di una modalità di indicizzazione usata in modo diffuso e continuamente crescente nell’ultimo decennio.
Il beneficio offerto all’investitore è quello di poter scommettere sull’andamento del mercato azionario, ottenendo nel contempo una protezione parziale o più spesso integrale del capitale investito. Sicuramente viene però profondamente alterata la logica tradizionale dell’indicizzazione che prevede di mantenere il rendimento del prestito in linea con l’evoluzione del livello dei tassi di interesse in una data economia. Ne deriva che il prezzo di mercato di questo tipo di obbligazioni può essere caratterizzato da forte volatilità. Un ulteriore fattore che complica la vita del’investitore che si accosti a queste tipologie di obbligazioni è poi la loro estrema complessità che ne rende spesso proibitiva la valutazione.


Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC, Consob, CNMV, BaFin, KNF
Strumenti Intregrati
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.