Pil Usa Terzo trimestre

Pubblicato da Luca M -
flag_USA_FOREXUna crescita un po’ più sostenuta rispetto a quella del second trimester. Su base annua si dovrebbe passare dal +1,7 del periodo aprile-giugno al +2 per cento. Questo è quanto hanno previsto gli analisti per la prima lettura del Pil del terzo trimestre negli Stati Uniti. Un’accelerazione nella spesa per consumi dovrebbe condurre a questo risultato, secondo gli esperti. Ma basterà a influenzare significativamente il comportamento della Federal Reserve la prossima settimana?

Questo è il grande interrogativo che accompagna il dato di venerdì, che sarà sicuramente sviscerato in ogni suo aspetto dall’autorità monetaria americana in vista del meeting del 2 e 3 novembre. Da quella riunione si attendono le nuove misure di quantitative easing che dovrebbero fungere da ulteriore stimolo al mercato, attraverso un più o meno deciso intervento in acquisto sul mercato dei bond federali da parte della banca centrale.

Un dato ancora migliore di quello partorito dagli analisti, o almeno degli elementi interpretabili positivamente in prospettiva derivanti dalla scomposizione di esso, potrebbero indurre la Fed a non agire in maniera troppo massiccia. Non solo. La lettura del Pil precede anche, di pochi giorni, la tornata elettorale di “mid-term”, che vede i democratici del presidente Barack Obama nettamente svantaggiati nei confronti dei repubblicani e potrebbero ampiamente giovarsi di una performance dell’economia incoraggiante.

Le previsioni sulle mosse della Fed hanno spinto verso l’alto il dollaro, allontanandolo dai minimi registrati nelle scorse settimane. La pressione in vendita sul biglietto verde potrebbe, paradossalmente, riproporsi, almeno nell’immediato, se il Pil dovesse risultare migliore delle attese.


Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.forexguida.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.