L’approccio tecnico al trading

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 01-10-2013 15:39


L’analisi tecnica, i patterns, come altre configurazioni suggerite dalle oscillazioni dei prezzi, non servono a prevedere i mercati.

Piuttosto, le figure grafiche facilitano un’attività di trading più razionale, perchè sono efficaci per modulare convenientemente il rapporto di rischio/rendimento di una trade, ma non consentono di ottenere un outlook previsionale sul movimento di medio e lungo periodo del prezzo, forgiato sul metodo.

In buona sostanza, l’analisi tecnica contiene soltanto la fase iniziale di una transazione finanziaria, ossia indentifica il frangente di sessione più logico alla realizzazione di profitti a breve termine.

D’altro canto, in un mercato liquido come quello del forex, dove la continuità temporale delle contrattazioni riduce provvidenzialmente il formarsi dei gaps, gli oscillatori ricoprono un ruolo di primo piano nella elaborazione del timing dello scambio di valute.

Nel merito, uno degli strumenti tipici dell’analisi tradizionale, l’indicatore momentum, l’oscillatore per eccellenza e probabilmente più utilizzato dai traders, per predisposizione rilascia segnali di acquisto quando la linea che elabora supera lo zero, e vendita quando ritracciando esprime un valore negativo.

All’atto pratico però la sua funzionalità spiega il meglio con le divergenze sulla quotazione di mercato, dove riveste caratteristiche analoghe a quelle degli indicatori leading, anticipando le inversioni di tendenza.

Personalmente ho trovato interessante la codifica del codice dell’analista finanziario, Enrico Malverti, il cui algoritmo, preso come modello anche nel trading manuale, esalta la funzione degli oscillatori nel trading valutario.

*Le specifiche sono l’ EMA a 20 periodi, il valore positivo del momentum in una fase rialzista, l’ampiezza della barra o della candela e la volatilità della seduta di borsa.

In sintesi, la strategia prevede di aprire una posizione in acquisto quando il momentum sale sopra lo zero e contemporaneamente il prezzo supera la media mobile esponenziale a 20 periodi a conferma del trend; in effetti l’attesa della violazione della media é strumentale alla riduzione dei falsi segnali.

Il software è integrato dalla valutazione dello scarto tra prezzo di apertura e di chiusura della barra o della candela, che deve essere inferiore o uguale alla metà del range di seduta, al fine di ridurre le circostanze in cui viene assecondata una tendenza che ha ormai consumato la sua direzionalità.

Contrariamente, in una tendenza ribassista, la posizione è collocata sul mercato quando il momentum scende sotto lo zero e la chiusura della quotazione ha rotto al ribasso l’EMA a 20 periodi.

* Fonti : Strategie operative degli investitori professionali – Hoepli editore

Appuntamento a giovedì su trader blog

Vai alla home per saperne di più sul Forex Trading online

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Lascia un commento

Non ci sono ancora commenti

Puoi essere il primo a iniziare la conversazione

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.