La maschera del prezzo

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 10-10-2013 14:14


Fare trading dopo che è stata compresa la ragione per cui i prezzi si muovono è la via tracciata per un investitore che aspira al mestiere di trader.

Questo tipo di atteggiamento non significa rimanere congelati dietro le difficoltà che si incontrano durante il periodo dell’apprendimento, ma è un aperto incoraggiamento ad analizzare il commercio elettronico e le tecniche finanziarie più valide, tendenzialmente oscurate da una vacua complesssità e dai settori più influenti della speculazione internazionale dominante.

Il primo passo è certamente quello di liberarsi dall’illusione della ricchezza facile e dei rapidi arricchimenti che a volte spingono a collocare lotti su lotti sul mercato affidandosi al sentito dire, o perché così è stato letto sui giornali.

Il trading risponde a concause che confluiscono nel concreto, e l’approfondimento instancabile del funzionamento e dei meccanismi del mercato che si vuole utilizzare è l’unica garanzia per attingere risorse economiche dalla piattaforma di un broker.

Il forex in particolare è una piazza talmente vasta che, nonostante sia sotto il controllo degli investitori istituzionali, nell’ampia offerta dei mercati finanziari è quella più tecnica e meglio monitorabile.

Per paradosso, soprattutto nel Foreign Exchange Market, è il controllo che guida l’operatività di un trader professionista, infatti spesso nei valori restituiti dagli scambi di valuta c’è poco che possa essere correlabile all’economia reale di riferimento, e molto che invece è direttamente imputabile alle superiori ragioni del profitto e del potere, che nei fatti condizionano divise e titoli.

Le valute in particolare sono lo strumento della cosiddetta guerra valutaria, una sorta di conflitto dissimulato tra le economie dei blocchi delle Superpotenze come Unione europea, Stati Uniti, Cina, Russia e India che ha sostituito la guerra fredda dopo la dissoluzione dell’Unione Sovietica ed il crollo del Muro di Berlino nel 1989.

Nell’era di Internet la velocità con la quale sono eseguite le transazioni finanziarie ed acquisite le informazioni privilegiate può facilmente incrementare le vittime legate alla disinformazione e alla manipolazione degli accadimenti, talvolta trasmessi dai mass media.

Abitualmente, le verità, specialmente se originano una risposta innaturale ai principi di utilità marginale, come il denaro, che per alcuni accresce il livello di soddisfazione in proporzione alla quantità che se ne accantona, vengono raccontate con fatica.

La verità o le verità è più probabile trovarle e stanarle, grazie alla pazienza e all’esperienza che solo il tempo possono riconsegnare. Per questo anche nel trading è bene dilazionare le fasi antecedenti l’inizio di una eventuale impresa professionale di commercio in cambi.

D’altra parte con il lavoro di ricerca sui derivati, che non sono necessariamente un male per l’economia, si sta cercando di focalizzare aspetti che a volte non sono diffusi con tanta disinvoltura, e che comunque conservano un impatto sul rendimento delle operazioni che i traders ogni giorno eseguono nelle trading room delle società di investimento di tutto il mondo.

Appuntamento a lunedì su trader blog

Vai alla home per saperne di più sul Forex Trading online

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 50 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* Your capital is at risk (CFD service)

Lascia un commento

No Comments so far

Jump into a conversation

No Comments Yet!

You can be the one to start a conversation.

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.