Forex e strategie protettive

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 15-04-2014 14:40 Aggiornato il: 23-12-2017 11:59


In una prospettiva dettata dalle opportunità offerte dagli strumenti finanziari e soprattutto dal controllo del rischio, un’operatività fondata sull’utilizzo di strategie combinate è senz’altro auspicabile. In effetti, un trading misto forex e opzioni ottimizza il modo di affrontare i mercati.

In particolare, nonostante l’analisi quantitativa e i progressi della tecnologia abbiano apportato contributi decisivi nell’attività di previsione delle quotazioni forex, l’acquisto di put e call permette di realizzare strategie cautelative e di copertura, qualora nel breve o medio termine uno scambio valutario non restituisca il rendimento atteso.

Comprare opzioni significa in estrema sintesi guadagnare dall’incremento di volatilità. In pratica, nel caso di uno scambio di valuta, un significativo rialzo, o al contrario, un deciso ribasso possono spiazzare l’operatore forex, e rendere sofferente l’operazione valutaria collocata sul mercato.

Così, immaginando di essere in acquisto sul forex, un movimento inatteso che spinge verso il ribasso può essere neutralizzato dall’acquisto di una put difensiva, denominata anche protective put.

Il trader, infatti, a causa dell’esborso iniziale dovuto al costo dell’opzione rinuncerebbe ad una parte dei profitti di portafoglio se l’operazione sul forex andasse a buon fine, ma assicurerebbe comunque un rendimento qualora il mercato si muovesse contro le previsioni del sottostante (il cambio in questo caso).

La stessa logica muove chi compra call, che a fronte del pagamento del premio (costo dell’opzione) e che allo stesso tempo quantifica la massima perdita del titolo, permette di ricompensare e coprire le perdite eventuali derivanti da un mancato ribasso del mercato valutario.

L’opzione call, nel concreto e se comprata, guadagna da un aumento della volatilità rialzista del sottostante, e ciò permette di controllare la vendita di un cross quando lo scopertista sul forex sbagli la sua analisi.

Al riguardo, ricordo ai lettori che il network forexguida.com lavora con AVA broker, un importante intermediario presente da anni sul sito, dove è a disposizione la piattaforma AVA-opzioni in versione demo che consente di fare dei test sulle strategie solo brevemente esposte, e sulle quali certamente si tornerà con maggiori approfondimenti.

In conclusione, capire il funzionamento delle opzioni è la base per individuare decisive inefficienze dei mercati finanziari, e migliora di conseguenza le capacità predittive degli operatori forex.

Per chi invece è già esperto, la modalità reale di AVA broker offre sostanziosi bonus di benvenuto, sicuramente utili. Tuttavia per maggiori dettagli basta visitare il sito della compagnia finanziaria dal banner pubblicitario di forexguida.com o forex-facile.it.

Appuntamento a giovedì su trader blog

Vai alla home per saperne di più sul Forex Trading online

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Lascia un commento

Non ci sono ancora commenti

Puoi essere il primo a iniziare la conversazione

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.