Rupert Murdoch

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 04-01-2012 21:13
rupert_murdochRupert Murdoch (nato l’11 marzo1931, Melbourne, Victoria, Australia) editore australiano di giornali e imprenditore dei media, fondatore e a capo della holding News Corporation Ltd., che è controllata dalla News Limited (Australia), News International (U.K.), e News America Holdings Inc. (U.S.). Gli interessi del gruppo Murdoch sono incentrati nel giornali, riviste, libri ed editoria online; programmazione televisiva, produzione film e tv, specialmente in Usa, Regno Unito ed Australia.   
Murdoch, figlio di Sir Keith Murdoch (1886–1952), un famoso giornalista e corrispondente australiano, ha studiato al Worcester College, Oxford (M.A., 1953), ed ha lavorato brevemente come pubblicista al Daily Express di Lord Beaverbrook, dove per la prima volta ha fatto esperienza nel giornalismo sensazionalista, cosa che lo influenzò molto anche come editore.
Alla scomparsa del padre, tornò in Australia, per occuparsi della sua eredità, il Sunday Mail ed il The News, entrambi di Adelaide, convertì velocemente tali pubblicazioni in giornali dominati da notizie di sesso e scandali, spesso spingendosi oltre. Le copie in circolazione del News aumentarono, e così poté aumentare le sue pubblicazioni anche nelle città di Sydney, Perth, Melbourne, e Brisbane.
Nel tempo in cui Murdoch acquisì il suo primo giornale britannico, nel 1969 – il News of the World di Londra – aveva messo insieme una formula vincente per la circolazione dei suoi giornali, che si basava sull’enfasi data alle notizie di cronaca nera, agli scandali sessuali, ai casi umani, allo sport, insieme ad editoriali di stampo apertamente conservatore. La formula ha avuto un enorme successo sia con  il News of the World, sia con il Sun, acquisito alcuni anni dopo.
Nel 1973 Murdoch entrò nel mercato dei giornali economici americani, acquistati a San Antonio, Texas, uno dei quali – il San Antonio News (più tardi Express News) – fu trasformato in un giornale scandalistico che presto crebbe d’importanza in città. Nel 1974 introdusse un tabloid nazionale scandalistico, Star, e nel 1976 acquistò il tabloid pomeridiano New York Post, ma negli ultimi anni ’80 li ha venduti entrambi, ricavandoci molto; riacquistò il Post nel 1993. ha inoltre acquistato il Boston Herald American dalla Hearst Corporation nel 1982 e cambiò il nome in Boston Herald (venduto nel 1994). Comprò TV Guide nel 1988. soprattutto negli anni ’80 e ’90 acquistò e più tardi vendette un buon numero di pubblicazioni americane – come il Chicago Sun-Times, il New York City Village Voice, ed il New York magazine. A fianco delle pubblicazioni di Murdoch, vi erano i rispettati e più convenzionali quotidiani, quali il Times di Londra ed il Sunday Times (entrambi acquisiti nel 1981) e l’Australian (un quotidiano nazionale fondato nel 1964). Murdoch prese la residenza negli Usa nel 1974 e divenne un cittadino naturalizzato nel 1985, con residenza a New York City.
Negli anni 80 e 90 Murdoch accumulò holding di riferimento anche in altre ventures di comunicazione, incluse le radio, canali televisivi, film e società di produzione e di editoria. Nel 1985 acquisisce la Twentieth Century-Fox Film Corporation ed acquista diversi canali televisivi indipendenti da Metromedia Inc., consolidando queste due ventures in una nuova compagnia, la Fox Inc., che divenne il più grande gruppo televisivo degli Usa, tenendo testa alla ABC, CBS, ed NBC.
Comprò il gruppo australiano Herald e Weekly Times Ltd. nel 1987. Ha poi acquistato un numero di case editrici – inclusa, negli Usa, la prestigiosa Harper & Row Publishers (1987), la società editrice di opere religiose Zondervan (1988), e la casa editrice Foresman & Company (1989). Nel Regno Unito, procedette all’acquisto della famosa William Collins PLC (1989); queste società ed alcune operazioni in Australia e Nuova Zelanda confluirono nella HarperCollins Publishers. In Inghilterra nel 1989 Murdoch inaugura Sky TV, un servizio satellite comprensivo di quattro canali, che confluì poi con la rivale Satellite Broadcasting nel 1990 per poi diventare la British Sky Broadcasting.
Questa enorme espansione dell’impero mediatico di Murdoch comportò un enorme debito, che egli ridusse vendendo New York, Seventeen, the Daily Racing Form, ed altre pubblicazioni americane. Nel 1993acquistò Star TV, una televisione panasiatica di Hong Kong, in vista del suo progettto di creare un sistema televisivo globale. Nel 1995 la News Corporation entrò in partnership con MCI Communications Corporation, una major che provvedeva a servizi di lunga distanza per le telecomunicazioni in tutti gli Usa. Murdoch conseguentemente cercò di aumentare il suo potere attraverso la sua holding Internet, così nel 2005 acquistò Intermix Media, proprietario di MySpace.com, un social network con oltre 30 milioni di membri.
Due anni dopo annunciò che la News Corporation acquisiva la Dow Jones & Company, editore del The Wall Street Journal, per $5 miliardi.
Tratto da Encyclopædia Britannica, Inc.


logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

Non ci sono ancora commenti

Puoi essere il primo a iniziare la conversazione

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.