Agenda Settimanale 15 marzo 2010

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 15-03-2010 9:55
  🔝 CONTO E CARTA GRATUITI – Conto corrente ZERO SPESE con N26 — Carta Conto con IBAN (anche prelievi e bonifici gratuiti)  + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. ✅ Scopri di più sul sito ufficiale >>

  🔝 CONTO E CARTA GRATUITI – Conto corrente ZERO SPESE con N26Carta Conto con IBAN (anche prelievi e bonifici gratuiti)  + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. ✅ Scopri di più sul sito ufficiale >>

forex13Euro in recupero sul finire della scorsa settimana. A rilanciare la moneta unica è stato in parte l’attenuarsi dei timori sulla situazione dei conti pubblici greci, ma soprattutto l’andamento dei dati macroeconomici cinesi. L’ottimo stato di forma della principale economia in via di sviluppo, infatti, ha riportato un maggior appetito per il rischio sul mercato.

Per quanto riguarda la nuova settimana, dal Giappone arrivano i primi dati di rilievo di lunedì. Si parte con la fiducia dei consumatori. Data in aumento a 40 punti da 39,4. Nel pomeriggio italiano sarà resa nota la produzione industriale statunitense. Il consensus la dà in aumento appena dello 0,1% a febbraio su gennaio, contro il +0,9% del mese prima.

Martedì occhi puntati sull’Europa. Dati sull’inflazione in Francia e Italia, che dovrebbe essere rispettivamente all’1,1% e all’1,2% su base annua a febbraio. L’indice dei prezzi al consumo viene diffuso anche a livello europeo. Dovrebbe risultare al +0,9% quello core, al +0,8% quello armonizzato. Dalla Germania arriva l’indice Zew del mese di marzo, previsto in arretramento a 43 punti da 45,1. Tutti indizi di una politica monetaria destinata a rimanere ancora espansiva a lungo.
La giornata si chiude con l’annuncio del Fomc, il comitato esecutivo della Federal Reserve, sui tassi di intersse, che non dovrebbe riservare novità di rilievo.

Tra mercoledì e giovedì, negli Stati Uniti vengono diffusi i dati sui prezzi alla produzione e al consumo. Le variazioni mensili sono date prossime allo zero. Sempre giovedì, sarà la volta della bilancia commerciale europea di gennaio, il cui surplus è dato in contrazione. Il deprezzamento dell’euro non sarebbe stato bilanciato, dunque, da un corrispondente aumento nell’immediato delle esportazioni.

Ancora dati sull’inflazione venerdì. Questa volta si tratta dei prezzi al consumo in Canada, data in calo su base annua all’1,4% a febbraio, dall’1,9% del mese precedente. In giornata anche i prezzi al consumo tedeschi.

Di Alfredo Ranavolo

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
Investous
  • Segnali di trading
  • Conto demo da 100.000€ virtuali
Segnali di trading e conto demo da 100.000€ virtuali Prova Gratis Investous opinioni
ETFinance
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova Gratis ETFinance opinioni
IG
  • Licenze: CONSOB, BaFin
  • Conto CFD, Barrier&Options, Turbo24
  • No deposito minimo
Con IG puoi fare trading sui primi certificati turbo al mondo H24 Prova Gratis IG opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.