Vendite al dettaglio Unione Europea – 5 dicembre 2011

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 05-01-2011 13:20
flag_euroAnche l’Unione Europea si appresta a mandare al mercato i primi segnali importanti del nuovo anno, ancora relativi, però, come tempi delle rilevazioni a quello appena concluso. È il caso dei dati sul commercio al dettaglio. Giovedì (giorno dell’Epifania che non prevede, però, soste da parte dei mercati) verranno diffusi quelli relativi alle vendite di novembre. Anno su anno si prevede un incremento del 2,1%, a ottobre era stato dell’1,4 per cento. Per quanto concerne il dato mensile, l’incremento dovrebbe essere dello 0,2 per cento.

I dati sui consumi, dunque, precedono il periodo natalizio, del quale si avrà conto solamente il mese prossimo, ma quelli che li anticipano sembrano confermare, nel complesso, una ripresa della propensione agli acquisti che si manifesta, comunque, in maniera differenziata nei diversi Paesi dell’Eurozona. E non è detto che sia un trend destinato a consolidarsi, se si vuol cogliere come un campanello d’allarme l’aumento, certamente inatteso, dei disoccupati in Germania.

L’euro, intanto, fatica a schiodarsi da un trading range assai ristretto (tra 1,32 e 1,33) nei confronti del dollaro, ma vale anche l’inverso, nonostante al di là dell’oceano sussista, al momento, qualche motivo in più di fiducia. Le minute della Fed hanno, infatti, confermato che l’economia americana si presenta più solida rispetto a solo un paio di mesi prima.

Per converso, però, risultano ancora del tutto privi di modifiche i piani di “quantitative easing” che la banca centrale Usa aveva avviato a novembre, ritenendoli necessari per il consolidamento della ripresa. Non mutano, dunque, nemmeno le prospettive su un rialzo dei tassi che ancora non si intravede e che potrebbe essere il vero market mover per rendere il biglietto verde più attraente.


Vai alla home per saperne di più sul Forex Trading online

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

No Comments so far

Jump into a conversation

No Comments Yet!

You can be the one to start a conversation.

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.