Fiducia consumatori UK – 9 luglio 2010

Pubblicato da: Roberto Rossi - il: 09-07-2010 18:17
flag_GBP_FOREXÈ finito il rally che ha caratterizzato la sterlina nei confronti di dollar e, soprattutto, euro nel corso dei mesi passati? Dopo una settimana o poco più di stop non è ancora detto, ma i segnali negativi per la moneta di sua maestà cominciano a essere parecchi.

Il più evidente viene dal Fondo monetario internazionale, che ha alzato giovedì le stime di crescita per il 2010 praticamente al mondo intero, meno che al Regno Unito. Anzi, la crescita in Gran Bretagna è stata rivista al ribasso rispetto alla precedente previsione, all’1,2 per cento. Si tratta, in realtà, di un dato in linea con le previsioni espresse lo scorso 22 giugno nel bilancio previsionale del governo.

Piuttosto, è sull’anno venturo che l’ipotesi dell’Fmi suona meno alle orecchie del cancelliere dello scacchiere, George Osborne. Il 2011 dovrebbe, infatti, concludersi con una crescita (comunque non immodesta) del 2,1%, ma il ministro del Tesoro britannico ha previsto il +2,3 per cento.

I rischi, secondo l’organismo di Washington, sono cresciuti. Un po’ perché il livello del debito preoccupa anche nel Regno Unito, fuori dalla zona euro ma non dalle pressioni per ridurre la spesa pubblica. Ma anche perché uno dei maggiori motivi della competitività espressa nel periodo peggiore, il deprezzamento della sterlina che ha favorito gli esportatori, è parzialmente venuto meno.

Il pound offre, tra l’altro, al momento, il più elevato gap tra il tasso di riferimento (0,5%) e l’inflazione (al 3,4% contro il 2% di obiettivo). Un aumento dei prezzi che diventa perdita di potere d’acquisto, di fronte alla quale non ci si può attendere una lettura positiva dalla fiducia dei consumatori attesa per lunedì sera.


Vai alla home per saperne di più sul Forex Trading online

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

Non ci sono ancora commenti

Puoi essere il primo a iniziare la conversazione

I tuoi dati sono al sicuro!Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato e i tuoi dati non saranno condivisi con terze persone.